Super Inps, previsti 4mila esuberi

di Massimiliano Santoro

scritto il

Si prevede un taglio in pianta organica di circa 4000 unità come conseguenza dell'integrazione di Inpdap ed Enpals in Inps.

La cosiddetta Super Inps porta in dote esuberi occupazionali. L’inglobamento di Inpdap ed Enpals in Inps porterà, ha spiegato a margine di un’audizione il direttore generale dell’istituto, Mauro Nori, ad un taglio di circa 4mila unità della pianta organica e ciò avverrà probabilmente da novembre utilizzando sia lo strumento dei pensionamenti che, se questo non sarà sufficiente, quello della mobilità.

Quello dell’integrazione di Inpdap ed Enpals in Inps è stato un tema affrontato dalla stampa ad inizio mese ma sul versante di un allarme circa la stabilità finanziaria generale del sistema previdenziale italiano in seguito all’inglobamento da parte dell’Inps della pesante situazione deficitaria dell’Inpdap descritta in una nota di assestamento di bilancio.

Su questo tema specifico il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, in un comunicato dello scorso 1° ottobre ha rassicurato circa la sostenibilità dell’erogazione delle prestazioni previdenziali dovute dall’istituto: “La situazione critica in cui versava il bilancio Inpdap era nota: non e? conseguenza ne? dell’azione degli amministratori precedenti, ne? del lavoro efficiente dei dipendenti. Lo Stato – ha spiegato Mastrapasqua – ha sempre trasferito le risorse finanziarie a copertura del bilancio Inpdap, fara? altrettanto nei confronti dell’Inps ora che l’Inpdap e? soppresso. Il presidente e gli organi dell’Inps – ha concluso – hanno gia? evidenziato al governo i problemi e proposto alcune ipotesi di transizione per assorbire i temporanei disavanzi, che in nulla possono modificare le prestazioni previdenziali dovute a tutti i lavoratori, pubblici e privati”.