Logistica sostenibile: assegnati i premi di Lean and Green

di Andrea Barbieri Carones

scritto il

Assegnati i premi del programma Lean & Green, che riconosce le aziende che promuovono la logistica sostenibile attraverso la riduzione di CO2.

Sono state premiate a Roma le aziende italiane che nel corso del 2011 si sono distine per aver attuato dei programmi per l’ambiente di riduzione del CO2 e contemporaneamente di riduzione dei costi aziendali.

Alla presenza del sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, sono infatti stati assegnati i primi award italiani di “Lean and Green“, il programma sovranazionale che ha l’obiettivo di promuovere tra le imprese la logistica sostenibile, attraverso un riconoscimento consegnato a quelle aziende che più di ogni altra puntano alla sostenibilità ambientale.

=> LEGGI Logistica: Ups acquista TNT

Tale riconoscimento, assegnato in esclusiva per l’Italia da Freight Leaders Council Plus (associazione fondata nel 1991 che riunisce le principali aziende della filiera della logistica), è stato consegnato dal membro dell’esecutivo, già presidente della Consulta generale per la logistica e l’autotrasporto. Le sette aziende prescelte, che hanno superato il test, ottenendo la certificazione di un soggetto terzo, sono state, in ordine alfabetico:

CHEP, fra i leader globali nelle soluzioni di pooling con oltre 300 milioni di pallet, casse e contenitori utilizzati ogni giorno dalle più grandi aziende del mondo in settori quali quello dei beni di consumo, dei prodotti ortofrutticoli, delle bevande e del comparto automobilistico.

Heinz Italia, azienda attiva in Italia del settore dell’alimentazione per l’infanzia, con i suoi marchi Plasmon e Nipiol.

Huntsman, produttore e distributore globale di materie chimiche per gli usi più diversi: industria chimica, automobilistica, avionica, tessile, vernici, costruzioni, agricoltura, sanitaria, mobiliera.

IMCD, di mercato nella commercializzazione e distribuzione di materie chimiche speciali per uso farmaceutico ed alimentare, con un fatturato di 1,3 miliardi di dollari e presente in 36 Paesi tra cui l’Italia. Con sede a Milano, ha visto il proprio fatturato aumentare di 5 volte negli ultimi 10 anni.

Number 1, operatore con sede in Italia e presente nel settore della logistica e trasporti del comparto Facilities Management Graduate Centre, nato nel 1998 da uno spin-off del Gruppo Barilla, oggi conta un fatturato di 300 milioni di euro, 360 dipendenti, 3 miioni di tonnellate di colume complessivo e la partnership con le più importanti aziende della GDO.

SCA, azienda di prodotti per l’igiene e forestali, che sviluppa e realizza prodotti per l’igiene personale e tissue nonché prodotti forestali, commercializzando in circa 100 Paesi marchi noti. Sul mercato italiano è presente con i marchi Tempo, Tena e Nuvenia.

TNT Global Express Italy, azienda che fa parte del Gruppo TNT Global Express, con sede principale in Olanda e uffici anche in Italia che ha come core business il settore del trasporto espresso nel mercato nazionale ed internazionale.

=> Per internazionalizzare l’azienda serve il logistic promoter

“Lean & Green” è un programma nato in Olanda dove è già attivo dal 2007 con la partecipazione di oltre 300 enti o aziende tra produttori (come Unilever, Coca Cola, Heinz, Bavaria, Huntsman, SCA, Mars, Heineken, Bacardi,), trasportatori (TNT, DB Shenker, Kuehne & Nagel, DHL), enti locali (con le amministrazioni di Rotterdam e di Utrecht). Le aziende che vi partecipano hanno come obiettivo quello di ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 20% in un periodo di 5 anni.

Come viene assegnato il premio? Sulla base di un piano di azione scritto e validato che deve basarsi su obiettivi concreti di riduzione delle emissioni. Deve poi essere accompagnato da “Indicatori della performance” misurabili e verificabili come i contenuti e l’entità dei risparmi, con indicazione della base di partenza della misurazione e i criteri di rilevamento. Le aziende che hanno ottenuto il riconoscimento, potranno dimostrare che stanno attivamente lavorando per rendere i propri processi logistici più sostenibili, fregiandosi del caratteristico bollino verde.