Quotazione Sea, ok riavvio progetto

di Massimiliano Santoro

scritto il

L'assemblea degli azionisti di Sea, la società di gestione degli aeroporti di Milano, ha approvato il riavvio del progetto di quotazione in Borsa.

Un altro passo è stato compiuto per la quotazione in Borsa di Sea, la società che gestisce gli aeroporti milanesi di Malpensa e Linate. L’assemblea degli azionisti ha approvato la proposta di riavvio del progetto di quotazione delle azioni ordinarie della società sul Mercato Telematico Azionario.

Nel contempo, è stata anche approvata la proposta di modifica della delibera di aumento di capitale sociale a pagamento, “scindibile e con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, 5° comma, c.c. adottata dall’Assemblea Straordinaria in data 3 maggio 2011- si legge nel comunicato diramato a conclusione dell’assemblea – a servizio dell’operazione di quotazione in Borsa di SEA S.p.A.”.

É stato fissato in 56,3 milioni il massimo numero di azioni emittende e sarà il 31 luglio 2014 la data ultima “per l’esecuzione dell’aumento di capitale in tutte le sue tranche”.

L’assemblea ha anche conferito al consiglio di amministrazione i poteri per dare esecuzione a questo aumento di capitale anche individuando “nel prosieguo dell’operazione di quotazione, l’esatto numero di azioni da emettere”.

Viene sottolineato che le azioni di nuova emissione, insieme alle azioni che saranno poste in vendita da parte “di un azionista rilevante della Societa?”, saranno oggetto di un’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione rivolta al pubblico in Italia e “di un contestuale collocamento privato rivolto a investitori qualificati in Italia e istituzionali esteri sia negli Stati Uniti d’America sia al di fuori degli stessi Stati Uniti d’America”. Inoltre, nell’ambito di questa offerta pubblica saranno individuate diverse categorie di soggetti “tra cui i dipendenti, a cui destinare parte della stessa”.