Social network e business: l’Italia è in ritardo

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Due aziende su cinque a livello mondiale acquisiscono nuovi clienti attraverso i social network, ma le italiane sembrano ancora esitare. Tuttavia, le Pmi si dimostrano più propense rispetto alle grandi aziende

Come sottolineato da una ricerca Regus, il social networking è oramai un vero e proprio strumento business nelle mani delle aziende. Mentre però a livello mondiale due aziende su cinque utilizzano oggi tali strumenti su base quotidiana per trovare nuove attività e clienti, in Italia vige ancora una certa reticenza. Curiosamente, le Pmi si si dimostrano più propense ad un loro utilizzo business rispetto alle aziende più grandi.

A livello mondiale i social network sono strumenti di uso quotidiano per il 40% delle imprese e ben il 27% ha dichiarato di aver stanziato una quota del proprio budget di marketing per le attività connesse al social networking.

In Italia invece la percentuale non sembra superare il 38%. Si tratta di un valore complessivamente buono, ma che rivela ancora una certa reticenza da parte delle aziende italiane, soprattutto se di grandi dimensioni. Le PMI, per contro, probabilmente per una maggior sensibilità espressa dai singoli nell’uso dello strumento, contano percentuali di coinvolgimento maggiori e tirano quindi la volata nel tentativo di cogliere questa nuova opportunità che il mercato va esprimendo.

In generale, il social networking è quindi pronto ad occupare un posto di diritto tra i molteplici strumenti di marketing?

Il 58% degli intervistati a livello mondiale ha dichiarato di utilizzare i network semplicemente per mantenere i rapporti con i contatti commerciali o per entrare a far parte di gruppi di interesse specifici (54%).

Il 51% delle aziende comunque organizza, contatta o gestisce i gruppi di clienti mediante i social network mentre 54% utilizza i social network per reperire utili informazioni commerciali. Nonostante ciò, numerosi scettici (34%) ritengono che il social networking non diventerà mai un metodo significativo per mettersi in contatto con clienti e potenziali clienti.

L’indagine ha inoltre evidenziato le differenze numeriche a livello di dimensioni aziendali. In Italia infatti il 43% delle piccole imprese, rispetto al 27% delle grandi imprese, ha trovato nuovi clienti mediante i social network. Ben il 58% ritiene che il principale utilizzo dei social network consista nel gestire e organizzare i gruppi di clienti.