Tratto dallo speciale:

Come richiedere la Posta Certificata

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Da oggi la Posta Elettronica Certificata (PEC) può essere richiesta da ogni italiano maggiorenne: il sito per la registrazione online è quasi in tilt, non reggendo il boom di accessi

Ha compiuto oggi il suo debutto la Posta Elettronica Certificata (PEC), voluta dal ministro per l’Innovazione, Renato Brunetta per digitalizzare i contatti con gli sportelli pubblici. Per ricevere un proprio account è necessario prenotarsi online e successivamente identificarsi agli sportelli postali fisicamente.

La casella di posta elettronica ottenuta, avrà valore di una raccomandata con avviso di ricevimento. Come effettuare la richiesta?

Ogni maggiorenne può compilare l’apposito modulo web presente presso il portale www.postacertificata.gov.it (orami quasi in tilt per i troppi accessi) inserendo dati anagrafici e codice fiscale.

Una volta completata la procedura guidata illustrata online, si procede con l’attivazione della richiesta.

Trascorse 24 ore dalla registrazione, sarà necessario recarsi (entro tre mesi) presso uno degli uffici postali abilitati per l’identificazione, muniti di documento di riconoscimento e codice fiscale (con relative fotocopia da consegnare), e firmare il modulo di adesione.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare l’apposito Call Center al numero verde gratuito 800.104.464, oppure da rete mobile al numero 199.135.191.

Inoltre, è disponibile online una video-guida all’attivazione del servizio.

Una volta entrati in possesso della propria casella PEC (dimensione di 250 MB), è bene sapere che si potranno effettuare non più di 10 invii giornalieri; ogni messaggio dovrà pesare al massimo 30 MB; i destinatari non potranno essere più di 50 per ciascun messaggio.