Appalti Roma: agevolato chi assume disagiati

di Redazione PMI.it

scritto il

Agevolazioni per le imprese che assumono soggetti svantaggiati nell’ambito delle gare e appalti di Roma Capitale.

La Giunta Capitolina introduce novità in materia di partecipazione agli appalti pubblici da parte delle imprese locali. Nell’ambito della gare promosse da Roma Capitale, a parità di punteggio saranno concesse agevolazioni alle imprese che assumono soggetti in situazione di disagio, tra cui ex detenuti, ex tossicodipendenti, disabili, persone con disagio mentale, disoccupati per avanzata età anagrafica, donne vittime di violenza o tratta, rifugiati politici.

=> Assunzioni agevolate 2018 e 2019 a confronto

L’inserimento in azienda di lavoratori appartenenti a queste categorie fragili, quindi, rappresenterà una valore aggiunto da valutare per l’affidamento di un appalto in caso di parità di punteggio.

L’obiettivo della Sindaca Virginia Raggi è puntare ad una comunità più inclusiva, e la nuova iniziativa prende le mosse dal progetto Mi riscatto per Roma, sviluppato con il Ministero della Giustizia.