Scaglioni Irpef 2011 e aliquote: quanto pagare?

di Anna Fabi

scritto il

Come calcolare l'Irpef da versare all'Agenzia delle Entrate partendo dagli scaglioni Irpef 2011 e relative aliquote Irpef 2011: imposta progressiva, è proporzionale al reddito.

Per calcolare i tributi Irpef 2011 e “farsi due conti” in vista delle imminenti dichiarazioni, è necessario conoscere prima gli scaglioni Irpef 2011, ossia le diverse fasce di reddito in cui rientra ogni contribuente con redditi da lavoro (anche prodotti all’estero purché residente in Italia) – lavoro dipendente, autonomo e da di impresa – per le quali sono stabilite specifiche aliquote 2011.

Gli scaglioni Irpef 2011 prevedono le seguenti aliquote Irpef:

  • Scaglione aliquota Irpef 2011 al 23%: reddito da 0 a 15.000 euro
  • Scaglione aliquota Irpef 2011 al 27%: reddito da 15.001 a 28.000
  • Scaglione aliquota Irpef 2011 al 38%: reddito da 28.001 a 55.000
  • Scaglione aliquota Irpef 2011 al 41%: reddito da 55.000,01 a 75.000
  • Scaglione aliquota Irpef 2011 al 43%: reddito oltre 75.000 euro

Ad ogni aliquota 2011 corrisponde un’imposta fissa e una variabile, che sommate restituiscono l’Irpef lorda 2011

  • Irpef lorda 2011 per aliquota Irpef 2011 al 23%: 23% del reddito
  • Irpef lorda 2011 per aliquota Irpef 2011 al 27%: 3.450 + 27% sulla parte eccedente i 15.000 euro
  • Irpef lorda 2011 per aliquota Irpef 2011 al 38%: 6.960 + 38% sulla parte eccedente i 28.000 euro
  • Irpef lorda 2011 per aliquota Irpef 2011 al 41%: 17.220 + 41% sulla parte eccedente i 55.000 euro
  • Irpef lorda 2011 per aliquota Irpef 2011 al 43%: 17.220 + 41% sulla parte eccedente i 55.000 euro

Per calcolare l’imposizione Irpef 2011 bisogna dunque sommare tutti le voci del proprio reddito lordo percepito nell’anno (retribuzione lorda e non al netto in busta paga!): una volta ottenuto l’imponibile Irpef lordo basta confrontarlo con lo scaglione di riferimento, alla quale è associata imposta fissa + imposta variabile da sommare.

A questo punto, dopo aver calcolato l’imposta Irpef lorda non resta che apportare le detrazioni fiscali a cui si ha diritto: quel che resta è l’imposta Irpef netta 2011.

Ricordiamo che gli Italiani residenti all’estero versano l’IRPEF solo per i redditi prodotti in patria.

Leggi anche: