Tratto dallo speciale:

INPS, niente CED per adempimenti dei datori di lavoro

di Redazione PMI.it

scritto il

Da Aprile, per adempimenti e contributi per conto dei datori da lavoro occorrerà apposita delega, solo a soggetti autorizzati e solo in modalità telematica.

CED, tributaristi e revisori contabili non potranno più operare per conto dei datori di lavoro in merito ad adempimenti INPS, paghe e contributi. Da Aprile, infatti, sarà possibile solo a consulenti abilitati e autorizzati. Pertanto, il professionista dovrà dotarsi di apposita delega, che andrà poi trasmessa all’INPS per la validazione.

A comunicarlo è lo stesso istituto previdenziale, che mira alla modernizzazione del sistema INPS.

Per consentire il corretto adempimento di questa procedura è disponibile una specifica sezione online, che consente all’intermediario già registrato e autorizzato dall’Inps di inserire i propri dati e quelli del datore di lavoro, al fine di ricevere la delega da sottoscrivere. In un passo successivo l’intermediario dovrà attestare, mediante dichiarazione, che la delega è stata firmata, ottenendo la possibilità di operare per conto del datore di lavoro.

La prima occasione in cui l’obbligo predetto entrerà in vigore corrisponderà al momento della sottomissione delle denunce contributive relative al periodo di paga aprile 2011.

A conferma degli intenti di innovazione, sarà infine indispensabile il canale telematico, riconosciuto come mezzo unico per tutti gli adempimenti a carico dei datori di lavoro e degli eventuali consulenti.


Articoli Correlati:

Link Utili