Delega fiscale in Parlamento: esenzioni IRAP per PMI

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Delega Fiscale: riprende l'iter parlamentare, si prospetta l'estensione delle esenzioni IRAP a nuove categorie di PMI e professionisti grazie alla nuova imposta IRI.

Il disegno di legge sulla Delega Fiscale torna all’esame della Camera e in arrivo potrebbero esserci novità sull’IRAP per PMI e professionisti.

Più in particolare, si vorrebbe ampliare la platea delle esenzioni IRAP per mini-imprese e professionisti, che non devono pagare l’imposta perché autonome organizzazioni.

L’IRI, la nuova imposta unica per il reddito d’impresa, potrà agevolare questo passaggio perché consente ai più piccoli di pagare un’unica imposta a forfait, incamerando tutte le altre tasse dovute.

Oltre alla riforma del Catasto con il passaggio dai vani ai metri quadrati – così da rendere maggiormente equilibrata la rendita immobiliare – nella delega fiscale sono dunque previste novità positive in tema IRAP per le piccole e medie imprese.

Ad annunciare la ripresa dei lavori in tema di Riforma Fiscale, interrotti due mesi fa dopo l’approvazione del testo della delega in CdM e l’emanazione del Decreto sulle semplificazioni fiscali, è stato il presidente della commissione Finanze, Gianfranco Conte.

L’iter prevede prima l’approvazione della delega e poi l’emanazione dei decreti attuativi.

L’obiettivo è chiudere tutto entro fine legislatura tra otto mesi.

Un impegno per il Governo che si aggiunge ad un calendario fitto di appuntamenti e che va dal Decreto Sviluppo alla Riforma del Lavoro ai decreti sulle Rinnovabili (Quinto Conto Energia), fino alla questione esodati.

I Video di PMI

Nuovo regime di cassa per imprese minori