Tratto dallo speciale:

Liquidazioni IVA, modelli e istruzioni

di Barbara Weisz

scritto il

In bozza i modelli 2017 per le nuove liquidazioni periodiche IVA: istruzioni di compilazione, scadenze, modalità di trasmissione.

Per le liquidazioni periodiche IVA, sono a disposizione dei contribuenti le bozze di modello, specifiche tecniche e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate sull’adempimento trimestrale introdotto dal decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio (decreto 193/2016, articolo 4).

  • Composizione del modello: frontespizio per i dati anagrafici e Quadro VP per i dati delle liquidazioni periodiche dell’imposta.
  • Termini di presentazione: entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre (per il primo trimestre il termine è il 31 maggio), con l’eccezione del secondo trimestre che si presenta entro il 16 settembre. La comunicazione dell’ultimo trimestre è presentata entro l’ultimo giorno del mese di febbraio.

=> Spesometro e IVA: scadenze fiscali 2017-2018

L’obbligo di presentazione della liquidazione IVA è previsto dal comma 2 dell’articolo 4 del Dl 193/2016, in base al quale bisogna trasmettere, anche nell’ipotesi di liquidazione con eccedenza a credito:

«comunicazione dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’imposta effettuate».

La trasmissione va effettuata in via telematica, direttamente o tramite intermediario. Sono esonerati i soggetti passivi IVA non obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale o all’effettuazione delle liquidazioni periodiche. In caso di determinazione separata dell’imposta in presenza di più attività, i soggetti passivi presentano una sola comunicazione riepilogativa per ciascun periodo.

Compilazione

Le istruzioni contengono tutti i dettagli per contribuenti con liquidazioni trimestrali, con contabilità separate, con contabilità presso terzi, curatori fallimentari e commissari, IVA di gruppo, contribuenti con operazioni straordinarie.

Per ciascuna liquidazione periodica deve essere presentato un distinto modulo di comunicazione, compilando il campo “Mod. N.” posto in alto a destra nel quadro VP. Quindi, i contribuenti che effettuano esclusivamente liquidazioni periodiche mensili devono compilare un modulo per ciascun mese del trimestre, se le liquidazioni periodiche sono trimestrali si compila un unico modulo per il trimestre, se sono sia liquidazioni mensili che trimestrali (in caso di contabilità separate), bisogna compilare un modulo per ciascun mese e un modulo per il trimestre.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito