Tratto dallo speciale:

Proroga 730 precompilato trasmesso da sè

di Barbara Weisz

scritto il

Proroga 730 precompilato al 23 luglio anche per il contribuente che invia la dichiarazione dei redditi dal sito web dell'Agenzia delle Entrate: la Circolare 26/E estende lo slittamento concesso a CAF e intermediari.

Proroga 730 precompilato al 23 luglio anche per i contribuenti che trasmettono online da sé la dichiarazione all’Agenzia delle Entrate: lo comunica la circolare 26/E del 7 luglio 2015:

«Tenuto conto della necessità di agevolare l’adempimento dichiarativo per i contribuenti nel primo anno di avvio sperimentale della dichiarazione precompilata, e considerando che le dichiarazioni online sono immediatamente disponibili all’Agenzia delle Entrate, l’invio della dichiarazine 730 tramite l’applicazione web disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate può essere effettuato entro il 23 luglio 2015, stesso termine previsto per la trasmissione da parte di CAF e professionisti».

=> Errori o ritardi in dichiarazione: 730 integrativo o UNICO

In pratica, l’Agenzia offre un’interpretazione estensiva del Dpcm 26 giugno 2015 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 luglio. Il provvedimento concede infatti lo slittamento al 23 luglio agli intermediari (CAF e professionisti abilitati) per la consegna al contribuente della copia del modello elaborato e l’invio al Fisco (a condizione che entro il 7 luglio abbiano inviato almeno l’80% delle dichiarazioni).

=> Proroga 730 precompilato al 23 luglio

Il decreto concedeva più tempo agli intermediari lasciando però al 7 luglio il termine per i contribuenti, non specificando nulla a proposito dell’invio fai-da-te. A questa sorta di doppio binario si sono aggiunti anche problemi tecnici: nella giornata del 7 luglio è stato difficile accedere alle dichiarazioni a causa di una serie di guasti tecnici (il sistema calcolava come termine le ore 00:00 del 7 luglio, quindi la mezzanotte fra il 6 e il 7 luglio, togliendo di fatto 24 ore ai contribuenti). Il problema è stato risolto ma il sistema è rimasto lento per tutta la giornata. Risultato: proroga per tutti.

Attenzione, c’è un’estensione della proroga anche per le dichiarazioni trasmesse entro il 7 luglio e scartate. Non si applicano sanzioni per tardiva o mancata presentazione della dichiarazione nel caso in cui il 730 rifiutato entro il 7 luglio risulti poi correttamente ritrasmesso entro il 23 luglio.

26/E

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito