Bonus Facciate: persiane e scale esterne

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Gianni chiede

In merito alle detrazioni per il Bonus Facciate, gradirei sapere se le spese per il ripristino delle scale esterne che consentono l’ingresso all’abitazione (visibili dalla strada e parte integrante della facciata) sono da considerarsi detraibili al 90%. Lo stesso dicasi per la tinteggiatura a nuovo delle persiane, che dovrebbe essere considerata tra i lavori riconducibili al decoro urbano quali quelli riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti impiantistiche che insistono sulla parte opaca della facciata.

Barbara Weisz risponde

La mia opinione è che il rifacimento della scala esterna sia compreso nell’agevolazione, per le considerazioni da lei proposte: si tratta di una struttura opaca che fa parte della facciata esterna.

Non credo invece che si possa applicare il beneficio anche alla verniciatura delle finestre. Gli interventi di pulitura e tinteggiatura, perché sia utilizzabile l’agevolazione, devono riguardare le strutture opache della facciata o i balconi. Non mi pare, di conseguenza, che siano compresi anche gli infissi.

Anche la guida dell’Agenzia delle Entrate sul bonus facciate non inserisce la tinteggiatura a nuovo delle persiane fra gli interventi che danno diritto alla detrazione.

E’ vero che la legge (articolo 119 legge 160/2020), come lei rileva, parla di spese documentate e sostenute nell’anno 2020 relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna.

=> Bonus facciate: requisiti e interventi ammessi

Ma poi vengono dettagliati gli interventi agevolabili, anche nella guida sopra citata, specificando che i lavori devono essere sulle superfici opache.