Mancata notifica della cartella: come tutelarsi?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Nicolò chiede

Ho TFR e prima ed unica casa ipotecati per una cartella non notificata per cambio domicilio e tardiva concessione e trascrizione da parte del Comune: vi è una causa in corso ma nel frattempo cosa posso fare?

Barbara Weisz risponde

La situazione, particolarmente delicata, necessita di specifico parere legale. In termini generali, la mancata notifica di una cartella esattoriale può essere motivo di ricorso.

Nel caso non l’abbia fatto, può valutare la possibilità di presentarlo, perché la notifica delle cartelle esattoriali è un momento essenziale nel procedimento di riscossione. Ma ripeto: c’è bisogno di un specifico parere legale. Molto dipendente infatti dai dettagli del caso, in particolare le modalità di notifica.

Esistono molti pronunciamenti che chiariscono aspetti specifici legati al perfezionamento delle notifiche. Ad esempio, è inammissibile il ricorso senza la contestazione della messa in mora sulla cartella esattoriale, o ancora è esistono regole specifiche per lo smarrimento dell’atto.

Per completezza di informazione, anche se lei parla di ipoteca e non di pignoramento, ricordiamo che esistono regole sui pignoramenti e  tutele a riguardo, ad esempio per quanto concerne la prima casa: se non si possiedono altri immobili  scatta l’impignorabilità, se invece si possiede anche solo una minima quota di un altro immobile, la prima casa diventa pignorabile.

Esistono regole specifiche anche sul pignoramento del TFR, che variano in base al rapporto di lavoro (dipendente privato o pubblico).