Condominio: ricezione fatture ciclo passivo

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Stive chiede

Un condominio non ha la p.iva ma c.f numerico da Gennaio 2019 quando dovrà fare conti con la fatturazione elettronica e sopratutto con il ciclo passivo dove riceverà le fatture d’acquisto?

Barbara Weisz risponde

Ai fini della fatturazione elettronica, non avendo partita IVA, il condominio è considerato come un consumatore finale. Quindi, non ha l’obbligo di emettere e-fattura. Per quanto riguarda il ciclo passivo, quindi, potrà continuare a ricevere le fatture in forma cartacea o digitale (ad esempio, via PEC).

Le precisazioni su come avviene l’operazione sono contenute nella circolare dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018, nella parte dedicata alla fatturazione verso i non titolari di partita IVA.

Se il mittente è invece un soggetto IVA è tenuto a emettere sempre fattura elettronica, consegnando copia (analogica o digitale) al soggetto con codice fiscale, condominio compreso. La fattura elettronica, in quel caso, sarà trasmessa al Sistema di interscambio, valorizzando nel campo “codice destinatario” il codice convenzionale “0000000”, che identifica le fatture emesse verso i consumatori finali senza partita IVA.

=> Fatturazione elettronica: gli step per il ciclo attivo

La copia dovrà indicare esplicitamente che si tratta di una copia di fattura elettronica.