Autoliquidazione premi INAIL 2012: calcolo e scadenze

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Autoliquidazione dei premi assicurativi INAIL 2011/2012: novità, agevolazioni fiscali e scadenze dell'adempimento annuale che interessa numerose aziende.

Le novità più significative circa l’autoliquidazione dei premi assicurativi INAIL 2011/2012 sono state riassunte dall’INAIL nella Circolare n. 1/2012.

Scadenze

In primis ricordiamo che da quest’anno per la dichiarazione delle retribuzioni e la comunicazione motivata delle retribuzioni presunte diventa esclusivo il canale telematico.

Rimane però la possibilità di presentare la denuncia delle retribuzioni in modalità cartacea in caso di cessazione dell’attività assicurata nel corso del 2012, entro il giorno 16 del secondo mese successivo alla cessazione.

Ferma la scadenza annua dei pagamenti al 16 febbraio, c’è ancora tempo per le dichiarazioni delle retribuzioni, che possono essere presentate entro il 16 marzo.

Invio dichiarazioni

La presentazione delle dichiarazione delle retribuzioni deve essere effettuata entro il 16 marzo utilizzando nel modello 1031 attraverso uno dei seguenti canali del portale INAIL:

  • Punto Cliente, “Invio Telematico Dichiarazioni Salari“;
  • Punto Cliente, “AL.P.I. on line”;
  • per il solo settore marittimo, Navigazione marittima – Servizi on line – “Accesso area dedicata agli utenti IPSEMA”- “Autoliquidazione on line”.

Pagamento a rate

È anche possibile pagare a rate, in quattro appuntamenti: 16 febbraio, 16 maggio, 16 agosto e 16 novembre. Questa scelta, che deve essere effettuata entro il 16 marzo, prevede il pagamento di interessi calcolati sulla base del tasso medio d’interesse dei titoli del debito pubblico dell’anno precedente che ogni anno l’INAIL rende noto.
Per quest’anno il coefficiente da moltiplicare è pari a 0,0089014 per la prima rata; per la seconda 0,0180005; 0,0270997 per la terza.

Le retribuzioni imponibili di solito coincidono con quelle utilizzate per il calcolo dei contributi dovuti all’INPS tranne che per i lavoratori part-time, il personale dirigenziale ed i lavoratori parasubordinati.

Sempre entro il 16 marzo va comunicato all’INAIL se non si intende più avvalersi del pagamento in quattro rate.

Imprese artigiane

Sempre entro il 16 marzo deve essere esercitata dalle aziende artigiane la richiesta dell’agevolazione fiscale, pari al 7,01%, prevista dall’articolo 1, commi 780 e 781, della legge 296/2006, certificando il possesso dei requisiti previsti dalla legge.

Questi prevedono l’iscrizione alla gestione Artigianato in regola con tutti gli obblighi previsti dal D. Lgs. n. 81/2008 e dalle specifiche normative di settore, che non siano incorse in infortuni nel biennio 2009-2010.

Calcolo del premio

Tra le novità per il versamento a titolo di saldo 2011 e acconto 2012 dei premi assicurativi INAIL, spicca poi, oltre ad una serie di sconti ed agevolazioni fiscali, l’introduzione in sede di autoliquidazione dell’addizionale amianto.

Riduzione retribuzioni presunte

I datori di lavoro che prevedano di erogare retribuzioni inferiori a quelle dell’anno precedente dovevano darne comunicazione all’INAIL entro il 16 febbraio invece, sempre mediante il canale telematico, tramite il servizio: “Riduzione presunto”.

Vittime dell’amianto

Per le vittime dell’amianto l’addizionale a carico delle imprese per l’anno 2011 è pari all’1,03%, da applicare sia alla regolazione 2011, sia alla rata 2012. Un’agevolazione frutto del “Fondo per le vittime dell’amianto” istituito presso l’INAIL dalla manovra finanziaria 2008.