Modello UNICO 2016 per imprese

di Barbara Weisz

scritto il

Agenzia delle Entrate pubblica le bozze di UNICO SC, SP, ENM e Consolidato nazionale e mondiale: modelli dichiarazione redditi 2016 imprese, istruzioni, novità fiscali.

Prosegue la pubblicazione dei modelli di dichiarazione dei redditi 2016: in bozza UNICO SC (società di capitali), SP (società di persone), ENC (enti non commerciali), Consolidato 2016 e tutte le relative istruzioni. Si aggiungono alle bozze precedentemente fornite su UNICO PF, modelli IRAP, Certificazione Unica, 730, IVA. Fra le novità, il patent box e rivalutazione beni d’impresa.

=> IRAP 2016: modelli e istruzioni

UNICO SC

Va utilizzato da società per azioni (spa), in accomandita per azioni (sapa), a responsabilità limitata (srl), cooperative (anche onlus e cooperative sociali), di mutua assicurazione, società europee, enti commerciali pubblici e privati e trust che esercitano attività commerciali, altre tipologie di imprese escluse quelle per cui sono previsti modelli specifici (quindi non le società di persone), società di gestione del risparmio (sgr), banche e assicurazioni. Il modello UNICO SC serve per dichiarare reddito d’impresaIVA, si presenta entro il 30 settembre oppure, per le società che hanno l’esercizio che non coincide con l’anno solare, entro 9 mesi dalla chiusura del periodo d’imposta. Nella maggioranza dei casi c’è l’obbligo di presentazione per via telematica.

=> Bozza UNICO SC 2016 – Istruzioni

UNICO ENC

Va presentato da Enti non commerciali, residenti o meno nel territorio dello stato, organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), società semplici non residenti in Italia, altre società non residenti che non hanno esercitato attività nel territorio dello stato mediante stabile organizzazione (per l’ultimo anno, il peridoo d’imposta 2016 lo dichiareranno con UNICO SC, in base alle novità introdotte dal decreto legislativo 147/2015), curatori di eredità giacenti oltre il periodo d’imposta in cui si è aperta la successione destinate a soggetti IRES. Scadenze per la presentazione analoghe a quelle degli altri modelli UNICO: 30 settembre o 9 mesi dalla chiusura del periodo d’imposta.

=> Bozza UNICO ENC 2016 – Istruzioni

UNICO SP

Lo presentano società semplici, società in nome collettivo e in accomandita semplice, società di armamento, società di fatto o irregolari, associazioni senza personalità giuridica costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti o professioni, aziende coniugali, gruppi europei di interesse economico (GEIE). Ci sono una serie di eccezioni: se l’azienda coniugale non è gestita in forma societaria, si utilizza UNICO persone fisiche, le società di persone ed equiparate non residenti nel territorio dello stato compilano UNICO SC oppure UNICO ENC, i condomini presentano il 770 semplificato come sostituti d’imposta per le ritenute effettuate. Stessi termini di presentazioni degli altri modelli UNICO.

=> Bozza UNICO SP 2016 – Istruzioni

Consolidato

Il Consolidato nazionale e mondiale riguarda i gruppi di imprese che presentano un bilancio consolidato. Va utilizzato da soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e stabili organizzazioni di imprese controllate non residenti (consolidato nazionale), soggetti ammessi alla determinazione di un’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti (consolidato mondiale). Nel primo caso, (nazionale), si compilano il frontespizio e i quadri NF, NX, NI, NR, NE, NC, CC, CN, CK e CS. Per il consolidato mondiale, invece, si compilano frontespizio e quadri MF, MX, MR, ME, MC, CC, CN, CK e CS. La presentazione va effettuata entro il primo giorno del nono mese successivo alla chiusura dell’esercizio, esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario.

Bozza Modello CNM 2016 – Istruzioni

Novità modelli 2016

  • Patent box: riguarda i titoli di reddito d’impresa che hanno esercitato l’opzione per il patent box. I redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, brevetti industriali, marchi d’impresa, disegni e modelli, processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili, non concorrono alla formazione del reddito complessivo per una quota pari al 30% nel 2015, al 40% nel 2016, al 50% a regime. La quota esclusa da tassazione va indicata quadri RF e RG.

=> Patent box: tasse ridotte su software e brevetti

  • Rivalutazione beni d’imposta e partecipazioni: si tratta della possibilità di rivalutare i beni d’impresa e le partecipazioni mediante il versamento di un’imposta sostitutiva di imposte sui redditi e IRAP, e di eventuali addizionali. Per i contribuenti che scelgono questa opzione, in tutti i modelli UNICO 2016 è stato aggiunto il quadro RQ. E’ prevista la possibilità di affrancare il saldo attivo di rivalutazione o la riserva da riallineamento tramite applicazione di un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi, dell’IRAP, di eventuali addizionali.
  • Il quadro RS dedicato all’ACE (aiuto alla crescita economica delle imprese) è stato implementato per consentire ai contribuenti di indicare gli elementi conoscitivi.
  • I quadri di determinazione del reddito d’impresa (RF, RG e RC), sono stati aggiornati per l’esercizio dell’opzione relativa all’esenzione di utili e perdite attribuibili alle stabili organizzazioni all’estero.
  • Per i redditi dei soggetti controllati residenti in Stati o territori con regime fiscale privilegiato, nella sezione I del quadro F è stata inserita un’apposita casella dedicata ai contribuenti che esercitano l’opzione prevista dall’art. 168-ter del TUIR.
  • Modello UNICO SC 2016: ci sono due novità. Per le società e gli enti commerciali non residenti, con o senza stabile organizzazione nel territorio dello Stato, è stato implementato il quadro RN e sono stati inseriti i quadri relativi alla determinazione dei redditi di terreni, fabbricati, di  capitale e diversi e di partecipazione in società di persone e in società di capitali trasparenti. Nel quadro RQ è stata eliminata la sezione dedicata all’imposta addizionale per il settore petrolifero e dell’energia elettrica, a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 10 del 2015.

=> Istruzioni per i modelli UNICO 2016 enti e società