Tratto dallo speciale:

Precompilata 2016: 730 e UNIC0, le novità

di Barbara Weisz

scritto il

E’ partita la stagione della dichiarazione dei redditi precompilata 2016, con una serie di importanti novità che si concentrano in particolare sulle nuove detrazioni (fra cui, le spese sanitarie), e sull’esordio del modello UNICO. Dallo scorso 15 aprile sia il 730 precompilato sia UNICO sono consultabili, nell’area dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate, dal 2 maggio è possibile anche inviare il 730, con consegna entro il 7 luglio, mentre i termini per l’invio di UNICO sono diversi: dal 9 maggio al 30 settembre. La fondamentale differenza fra il 730 e il modello UNICO è che il primo può essere accettato senza modifiche, mentre il secondo deve necessariamente essere integrato.

=> Modello 730 e UNICO: obbligo ed esonero

Come l’anno scorso, il contribuente che invia il 730 senza modifiche ha il vantaggio che non subirà alcun controllo fiscale, mentre invece chi effettua integrazioni e variazioni può essere sottoposto ai normali accertamenti sulla dichiarazione dei redditi. L’altra novità del 2016, oltre all’esordio di UNICO precompilato, riguarda le spese per la detrazioni, che sono molto più numerose rispetto all’anno scorso.

=> Precompilata 2016: come ottenere assistenza

Innanzitutto, sono inserite le spese mediche e quelle per l’acquisto di medicinali, con l’eccezione (rilevante), dei farmaci da banco. Presenti in dichiarazione anche le seguenti spese, con il calcolo delle rispettive detrazioni: spese universitarie, spese funebri, contributi versati alla previdenza complementare, spese per interventi di ristrutturazione e riqualificazione edilizia, e poi le spese che erano già presenti l’anno scorso, quindi interessi passivi dei mutui, premi assicurativi, contributi previdenziali e assistenziali, contributi per lavoratori domestici.

=> Dichiarazione dei redditi 2016: le nuove detrazioni

Il contribuente ha a disposizione diversi canali per accedere alla propria dichiarazione: le credenziali Fisconline, il pin INPS, il sistema pubblico di identità digitale (SPID), le credenziali NoiPA per i dipendenti pubblici, il servizio per tutori o genitori che presentano la dichiarazione per conto dei minori.

=> Dichiarazione precompilata 2016: come si accede

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti un sito informativo completamente dedicato alla dichiarazione precompilata 2016, con tutte le novità, l’accesso alla propria dichiarazione, le indicazioni sui passi da seguire (abilitazione, verifica browser, accesso alla dichiarazione, visualizzazione dati, modifiche, invio, ricevute, pagamento imposte tramite F24. C’è una sezione interamente dedicata alle FAQ, con le risposte alle domande più frequenti. Ci sono i link alle istruzioni per la compilazione del 730 e di UNICO 2016.

=> Dichiarazione precompilata 2016: il sito dell’Agenzia

C’è una sezione dedicata ai contatti: servizio di webmail, per informazioni di carattere generale, assistenza telefonica, (848.800.444 da fisso, 06 96668907 da cellulare, 0696668933 dall’estero), quesiti via sms (320.43.08.444), assistenza in ufficio, video informativo sul canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, sessioni di domande e risposte su Twitter, è prevista una pagina Facebook delle Entrate, e c’è il camper con l’ufficio mobile di assistenza partito il 2 maggio che percorre tutta l’Italia con almeno una tappa in ogni Regione, fino al 9 luglio.