Dichiarazione Redditi: 730 o UNICO PF?

di Barbara Weisz

scritto il

In linea generale, dipendenti e titolari di redditi assimilati (come i parasubordinati) presentano il Modello 730 mentre autonomi, professionisti, titolari di reddito d’impresa e altre tipologie di redditi presentano il modello UNICO PF (Persone Fisiche). In stagione di dichiarazione dei redditi, vediamo tutte le regole in dettaglio.

=> Scadenze del 730 per il 2014

Contribuenti che presentano il 730

  • Pensionati o lavoratori dipendenti (compresi coloro per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale: per esempio, i dipendenti italiani inviati all’estero per lavoro).
  • Contribuenti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l’indennità di mobilità).
  • Soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca.
  • Sacerdoti della Chiesa cattolica.
  • Giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.)
  • Soggetti impegnati in lavori socialmente utili.
  • Produttori agricoli esonerati dalla presentazione del 770, IRAP e IVA.

Una novità 2014: anche i contribuenti che non hanno un sostituto d’imposta da quest’anno possono presentare il 730: è il caso, ad esempio, di chi ha perso il lavoro nel 2013 e quindi ha un reddito da dipendente da dichiarare ma è senza sostituto d’imposta, ovvero l’azienda. E’ dunque possibile da questo 2014 compilare il 730, presentandolo a un CAF o un professionista abilitato, barrando la casella “Mod. 730 dipendenti senza sostituto” nel riquadro relativo ai “Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio“.

=> Guida alla compilazione del 730/2014

Contribuenti che presentano UNICO PF

Ci sono contribuenti che, pur essendo lavoratori dipendenti o pensionati, non possono presentare il 730 perché sono anche titolari di altri redditi:

  • da impresa, anche in forma di partecipazione;
  • da lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita Iva (come ad esempio i redditi percepiti da chi esercita arti e professioni in forma abituale);
  • “diversi” (ad esempio, proventi derivanti dalla cessione totale o parziale di aziende, proventi derivanti dall’affitto e dalla concessione in usufrutto di aziende).

Non possono utilizzare il 730 neanche i contribuenti che devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, modelli 770 ordinario e semplificato (ad esempio, imprenditori agricoli non esonerati dall’obbligo di presentare la dichiarazione IVA, venditori “porta a porta”).

=> Unico pf 2014, modello e istruzioni

E’ obbligatoria la presentazione di UNICO PF per i contribuenti non residenti in Italia nel periodo d’imposta oggetto di dichiarazione e/o in quello di presentazione del modello, o per coloro che presentano la dichiarazione per conto dei contribuenti deceduti.