Mappe mentali a servizio del business

di Alessia Valentini

scritto il

Come trasformare un problema aziendale in opportunità di business con le mappe mentali, associate a buon intuito e capacità di problem solving.

Per affrontare con un approccio efficace le più complesse sfide professionali, molti manager ricorrono alle mappe mentali per progettare soluzioni su misura che guardano lontano, anche con l’ausilio di Web App. Queste mappe, infatti, aiutano a rappresentare visivamente le informazioni semplificandone la memorizzazione e l’analisi. PMI.it ne ha parlato con Eugenio Olmetto, che ci racconta metodologia e vantaggi del suo sistema applicato al business.

Metodologia

Per realizzare una mappa mentale si procede inserendo e ricombinando elementi, con una geometria radiale verso l’esterno e legami trasversali. La sua struttura si baserà su connessioni che possono essere: gerarchiche (rami), collegando ciascun elemento con quello precedente; associative (associazioni), collegando elementi disposti in punti diversi della mappa.

=>Scopri come usare le mappe mentali

Ciascuna mappa si declinerà in molteplici forme, in quanto strumento votato principlamente alla creatività e all’annotazione in chiave personale, attraverso immagini e colori che stimolano l’emisfero cerebrale destro e quindi la memorizzazione.

Formazione

Queste mappe si possono dunque utilizzare come supporto nel lavoro quotidiano, per velocizzare le attività e diminuire gli errori. Applicandole al problem solving, inoltre, aiuterano a sviluppare nuove idee in minor tempo, garantendo migliore adattabilità ai cambiamenti del day-by-day. Olmetto propone formule di training ad hoc per imparare il suo metodo, che insegna a pensare in modo compatibile con il cervello, eliminando cioè i “lacci del sistema DISeducativo”, sostituiti da una rappresentazione del pensiero più naturale. Dopo un paio di giorni si è già in grado di “mappare da sé i concetti sottoposti ad analisi, beneficiando dei primi risultati.

Per assimilare l’intero sistema, in cui si affrontano molteplici competenze manageriali, la formazione dura circa 6 mesi al termine, in cui si imparano ad usare strumenti pratici e funzionali allo scopo, applicando una metodologia che consente di visualizzare i problemi per meglio risolverli, con una mentalità aperta al cambiamento. Oltre a quelli per singoli manager, sono disponibili anche corsi aziendali organizzati nell’ambito della formazione delle Risorse Umane. Sul sito mappementali.net sono disponibili le prime informazioni per capire i concetti base del sistema e orientarsi nella scelta dei corsi.