Tratto dallo speciale:

Pagamenti digitali: soluzioni smart per negozi e imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Negozi indietro nell'utilizzo di carte di pagamento elettronico: trend e novità per transazioni online, invio denaro, POS, piattaforme per aziende.

Nelle imprese, le carte di pagamento superano il contante e si consolida la sensibilità verso la digilitalizzazione, con un livello di adozione direttamente proporzionale alle dimensioni aziendali ed una maggiore fatica ad allinearsi da parte degli esercenti, dove domina ancora in contante.

Sono trend emersi a margine del Mastercard Innovation Forum 2022, occasione per fare il punto sulle ultime novità per i pagamenti elettronici: le nuove soluzioni di pagamento online, le piattaforme per le imprese, i trasferimenti di denaro.

Digitalizzazione aziende

I dati sulla digitalizzazione delle aziende, contenuti nel report “Together Towards Tomorrow: sfide e opportunità della digitalizzazione per i business” rivelano che è più radicata presso le imprese che nei negozi (53% vs 36%), soprattutto quelle grandi (67% vs 43% delle piccole), nel settore terziario (62% vs il 39% del secondario), e presso gli esercizi medi e grandi (47% vs il 31% dei piccoli).

Interessante il dato sulla distribuzione geografica, che vede emergere il Sud Italia: con il 64% supera Nord Est (43%), Centro (49%) e Nord Ovest (54%) per le aziende, mentre per gli esercenti Nord Ovest e Sud si eguagliano (40% vs 39%) a seguire Nord Est (33%) e Centro (29%). Fra gli elementi trainanti della digitalizzazione, l’e-commerce, in particolare nel terziario, nelle imprese più grandi, e nel Sud. Secondo Michele Centemero, Country Manager Italia di Mastercard, si tratta di:

segnali positivi che confermano che l’accelerazione del digitale nel nostro Paese si è consolidata e siamo nella direzione giusta per realizzare gli obiettivi del PNRR.

Gli strumenti di pagamento

Le carte (di debito e di credito) superano il contante nelle imprese, (46% vs 38%), mentre fra gli esercenti il 74% utilizza il contante contro il 70% dei pagamenti con carte. Fra le carte di pagamento, quelle che registrano maggiori commenti positivi sono le carte contactless. Infine, i pagamenti tramite smartphone sono utilizzati dal 44.3% degli esercenti e dal 22.3% delle imprese, quelli tramite wearable devices sono utilizzati ancora poco nel mondo dei business, con il 21.4% degli esercenti e dal 7.9% delle aziende che dichiarano di utilizzarlo.

=> Come pagare senza contante: POS, App e transazioni elettroniche

Per quanto riguarda i pagamenti commerciali e aziendali, la ricerca evidenzia che il pagamento con carta presso il punto vendita (negozi/magazzini) con loro fornitori, è conosciuto da quasi nove intervistati su dieci (85%), di cui il 66% ne ha una buona conoscenza; seguono i pagamenti con carte sui siti web dei fornitori (84%), i pagamenti tramite carte virtuali (80%), infine i pagamenti tramite tokenizzazione di una carta aziendale (abbonamenti, digital advertising, marketplace aziendale) al 74%.

Il futuro dei pagamenti

Cinque le aree di indagine: blockchain, metaverso, criptovalute, analisi dei dati, cybersecurity. Il sentiment delle imprese:

  1. blockchain: viene percepita come interessante (il 74.4% vorrebbe saperne di più, il 73.3% ritiene che aiuterà le big companies, il 54.9% che sarà utile a esercenti e negozianti) ma si evidenzia la necessità di informazioni specifiche ed education. La caratteristica più apprezzata è la sicurezza sulla protezione dei dati.
  2. Metaverso: percepito dal 42.1% delle imprese come una tecnologia che porterà benessere e crescita economica, ma è in bilico tra l’essere solo gaming per il cittadino-consumatore (46.4%) e l’essere una vera opportunità di business (52.7%).
  3. Criptovalute: vengono percepite come uno strumento non particolarmente chiaro (il 57% afferma che sono troppo numerose) ed i dati evidenziano la necessità di chiarire la distinzione tra stabili e non stabili.
  4. L’analisi dei dati: è considerata un investimento che si ripaga grazie a risparmi o aumento del volume di business (61.7%); imprese ed esercizi lo ritengono uno strumento utile ad evitare minacce per le aziende (62.3%) e secondo il 61.5% serve personale competente per gestirla.
  5. Cybesecurity: il 69.8% ne è incuriosito e vorrebbe saperne di più. Considerevole il suo ruolo per evitare potenziali danni in azienda (77.2%), mentre secondo il 73.4% l’area è complessa e richiede personale qualificato.

Le novità Mastercard

Ci sono diversi strumenti tecnologici di pagamento che si affiancano alle carte di credito e di debito, e possono essere utilizzati in alcuni casi anche dal mercato retail, in altri sono dalla clientela business, quindi dalle aziende.

Per il mercato consumer

  • Click to Pay: un sistema per i pagamenti online che evita di dover ricordare password o credenziali. Riconosce il consumatore al checkout, con i dati di pagamento conservati in modo sicuro e protetto nel proprio profilo Mastercard “Click to Pay”, pronti ad essere utilizzati all’occorrenza.
  • Cross Border Services: consente di ricevere e inviare denaro da e per l’estero, sia ai consumatori sia alle aziende (quindi questa soluzione non riguarda solo il mercato consumer, ma anche il segmento business). E’ una suite di applicazioni (Mastercard Cross Border Services e Mastercard Send) attraverso cui banche, istituzioni finanziarie e partner digitali possono offrire pagamenti cross-border sicuri attraverso un’unica connessione, per ogni tipo di pagamento, verso qualsiasi dispositivo – carta, mobile wallet, ACH o cash payout.

Le innovazione per i POS

  • Cloud POS: perfeziona il suo prodotto Tap on Phone, permette alle imprese di ricevere pagamenti da ogni carta contactless o mobile wallet direttamente da un dispositivo abilitato ai pagamenti NFC, in modo comodo e veloce, utilizzando una distribuzione scalabile che garantirà immediata connessione con i diversi partner.
  • Holographic POS: display olografici equipaggiati con appositi sensori, i clienti dell’esercizio commerciale scannerizzano i prodotti nel carrello e selezionano il loro metodo di pagamento, confermando la transazione sullo schermo “sospeso” proiettato dal touchscreen virtuale, senza dover toccare fisicamente il totem o il POS fisico.

Le novità rivolte alle aziende

  • Biometric Checkout: è un programma globale che abilita retailer, gateway di pagamento, prestatori di servizi di pagamento, issuer e provider di wallet a collaborare con i fornitori di servizi biometrici per offrire al consumatore un’esperienza di pagamento veloce e touchless, garantendo sicurezza e protezione dei dati.
  • SessionM: è una piattaforma SaaS cloud native di CRM, riunisce in un’unica suite prodotti personalizzabili al servizio delle aziende, volti ad agevolare i processi di business e i rapporti con il consumatore.
  • Dynamic Yield: anche questa è una piattaforma Saas, aiuta le aziende a realizzare e testare interazioni digitali personalizzate, ottimizzate e sincronizzate con i consumatori, si affianca alle preesistenti soluzioni CMS, Commerce e ESP.