Imprenditoria straniera: mappa in Italia

di Teresa Barone

scritto il

Cresce l’imprenditoria straniera ma con evidenti differenze regionali: bene la Campania, il Lazio, la Lombardia e il Veneto.

Aumentano le imprese straniere attive in Italia, tuttavia la crescita mostra un andamento differente nelle varie Regioni della penisola. In Emilia Romagna, ad esempio, l’imprenditoria straniera vede un incremento pari a 1130 unità nel corso di un anno, sfiorando quota 43.472 lo scorso 31 marzo: un dato positivo ma inferiore alla media nazionale, stando ai dati diffusi dal Registro delle imprese delle Camere di Commercio (InfoCamere).

=> Imprenditoria straniera: MoneyGram Award 2015

Imprese straniere

Se in Campania la crescita dell’imprenditoria straniera sembra molto rapida, pari all’11,3%, Lazio, in Lombardia e in Veneto le aziende guidate da cittadini stranieri resistono alla crisi mostrando un incremento notevole, rispettivamente pari al 10,5, 5,8 e al 4,7%.

Forme giuridiche

Per quanto riguarda le forme giuridiche, le più numerose sono le ditte individuali seguite dalle società di capitale, mentre la crescita è meno evidente per le cooperative e i consorzi.

Settori

Le imprese straniere sono attive prevalentemente nei servizi, nel commercio, nella ristorazione. Costruzioni, industria e agricoltura non presentano variazioni sensibili.

I Video di PMI

Nuove imprese a tasso zero: finanziamenti per donne e giovani