SIRMI: IT italiano in crisi nel 2009

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Andamento negativo per il settore IT in Italia, con comparti TLC in tenuta e Consumer Electronics in crisi. E' quanto emerge dai dati SIRMI relativi ultimo trimestre 2009 per il mercato della Digital Technology

In crisi l’IT italiano in tutti i suoi macro segmenti, con punte particolarmente negative nel settore Hardware (-10,6% nel IVQ 2009 e -12% su base annua); il comparto TLC tiene ma quello Consumer Electronics registra segno meno. Questi in sintesi i dati emersi dal Rapporto SIRMI sul mercato Digital Technology nell’ultimo trimestre 2009.

I dati confermano l’andamento negativo del terzo trimestre, con un calo rispetto al 2008 del -6,6% che porta ad una contrazione medio annua della spesa IT pari a -7,9%.

In particolare calano del 27,5% i Sistemi, del 26,7% le Stampanti e del 21,3% i Large systems. In controtendenza invece le Workstation con un buon +10%, non sufficiente però a risollevare le sorti del settore hardware nel suo totale.

In calo anche il mercato TLC (-1,1% rispetto allo stesso trimestre del 2008), soprattutto a causa della contrazione della domanda di prodotti e servizi nell’area TLC Fisse (-2,3%).

Andamento negativo anche per il mercato Consumer Electronics: -3,8% rispetto al 2008. I Desktop consumer registrano -20,8% nel fatturato ed -21,5% nei volumi, mentre quelli di tipo professionale scendono a -17% sia nei fatturati che nei volumi.

Bene invece i notebook con un fatturato di 127 milioni di euro, per una crescita del +14,8% rispetto allo stesso trimestre del 2008, mentre i volumi (569.150 pezzi) crescono del +19,6%.

Male, infine, anche per il mercato Midrange, negativo in tutte le sue componenti. I Sistemi proprietari e i Sistemi Unix, vedono una perdita nel fatturato del -27,8% e del -26,8% nei volumi. I Server Intel/AMD di fascia alta invece del -9,1% e -7%, rispettivamente, leggermente meglio rispetto ai due trimestri precedenti.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro