Appalti elettronici: lo sportello per le imprese emiliane

di Teresa Barone

scritto il

Migliorano i servizi offerti dallo sportello Consip-Confcooperative a favore delle imprese emiliani fornitrici della PA.

Confcooperative ha annunciato il potenziamento dello sportello destinato alle imprese delle Provincie di Reggio Emilia, Modena e Parma per accedere agli appalti elettronici della PA, secondo quanto previsto dalla norma che impone questo iter per i potenziali fornitori della Pubblica Amministrazione in merito alle forniture inferiori ai 130mila euro.

=> Appalti e responsabilità solidale: basta una autocertificazione

Lo sportello è stato infatti potenziato grazie al rinnovo della convenzione con Consip e l’aggiunta di due unità operative. Un’iniziativa che, secondo quanto dichiarato dalla responsabile sportello Consip-Confcooperative Barbara Tondelli, è finalizzata ad agevolare i rapporti delle PMI con gli enti locali favorendo le opportunità di lavoro in tempo di crisi.

«Il rafforzamento del servizio nasce dalle crescenti opportunità di lavoro per le piccole e medie imprese e dai nuovi e più stringenti obblighi derivanti dalla “spending review”. In modo ben più incisivo rispetto al passato oggi viene imposto alle Pubbliche Amministrazioni di ricorrere al mercato elettronico per la scelta di fornitori “sotto soglia” (in sostanza, con rapporto commerciale che rientri nei 130.000 euro), inclusi quelli che già intrattengono rapporti con le amministrazioni pubbliche, ai quali è richiesta l’iscrizione e l’accreditamento al Consip».

=> Appalti: un sito web per gli obblighi di pubblicità

Attraverso lo sportello le imprese potranno anche aggiornare il catalogo dei beni e dei servizi offerti alla Pubblica Amministrazione, in modo dl tutto autonomo.

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso