ARCO, a supporto delle Pmi Artigianato e Commercio

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Il progetto ARCO punta allo sviluppo del territorio e alla crescita dell'occupazione ed è rivolto alle Pmi che lavorano nel settore dell'artigianato e del commercio

Con il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la collaborazione tecnica di Italia Lavoro, è partito il secondo anno di attività del progetto ARCO, iniziativa che punta allo sviluppo del territorio e alla crescita dell’occupazione con particolare riferimento alle Pmi facenti dei settori Artigianato e Commercio.

Si colloca all’interno di un vasto panorama di iniziative volte a incentivare inserimento e reinserimento sul mercato del lavoro.

I soggetti beneficiari del progetto sono associazioni di categoria e imprese, aggregazioni e reti di imprese, disoccupati e inoccupati, ma anche ssrvizi per l’impiego e sistemi locali per la creazione di reti territoriali multi-attore.

ARCO si concentra nei settori che hanno saputo rendersi competitivi basandosi sugli elementi maggiormente distintivi del territorio (prodotti tipici, paesaggio, tradizioni etc.).

Per quanto riguarda l’Artigianato, produzioni agroalimentari, manifatturiero tradizionale, lavorazioni di qualità e servizi di riqualificazione energetica e ambientale connessi al patrimonio edilizio. Per il Commercio, ci si rivolge al settore turistico.

Obiettivo finale, occupare 3.400 persone (1.700 per ognuno degli ambiti settoriali d’intervento) con contratti di assunzione a tempo indeterminato pieno o parziale, contratti di apprendistato e con nuova creazione di impresa al fine di rafforzare le politiche occupazionali a favore delle aziende.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro