Confindustria Lecce: pianto anticrisi per le PMI

di Teresa Barone

scritto il

Confindustria Lecce promuove la ripresa delle imprese dalla crisi attraverso nuove iniziative locali, tra le quali uno sportello di assistenza per i rapporti con il fisco.

Da parte di Confindustria Lecce arriva un appello rivolto alle banche del territorio per favorire la ripresa dalla crisi delle imprese locali, affrontando il problema della restrizione del credito e della liquidità delle PMI.

Il piano anticrisi elaborato da Confindustria per le imprese leccesi è volto a sostenere lo sviluppo e la liquidità delle PMI in difficoltà, tenendo contro soprattutto delle difficoltà nelle relazioni tra queste e il fisco: uno degli interventi predisposti dall’associazione, infatti, prevede la creazione di uno sportello dedicato all’assistenza degli associati in merito alla risoluzione delle problematiche con Equitalia.

«A livello locale Confindustria Lecce sta facendo il possibile per venire incontro alle esigenze delle imprese: con la sua rete di servizi, con le professionalità di cui dispone, con i collegamenti istituzionali con gli istituti di credito, con Inps, Inail, Equitalia, Agenzia delle Entrate, Regione, Provincia, Comuni, ecc. In tale ottica, particolare importanza ha assunto l’istituzione presso Confindustria Lecce di uno sportello dedicato all’assistenza degli associati per facilitare la risoluzione delle problematiche inerenti posizioni debitorie gestite da Equitalia, che sarà anche parte attiva nel segnalare alle Strutture di Equitalia le problematiche degli associati, al fine di ricercare la soluzione più appropriata. Le imprese, oltre a consegnare le istanze di rateazione direttamente in Confindustria Lecce, potranno presentare anche le ‘istanze antiburocrazia’ con le quali, comprovando tramite idonea documentazione l’inesistenza della pretesa debitoria, si ottiene l’immediata sospensione delle cartelle di pagamento, in attesa delle verifiche che saranno eseguite presso gli enti impositori.»

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali