Sace-Bndes, 1 mld per le Pmi italiane che investono in Brasile

di Noemi Ricci

scritto il

Annunciato accordo di garanzia Sace e Banca di Sviluppo brasiliana Bndes per finanziare attività d'impresa italiana fino a 1,14 mld di dollari

In arrivo un plafond di 1,14 miliardi di dollari per la realizzazione di investimenti produttivi in Brasile, diretti o indiretti da parte di aziende italiane: è il risultato dell’accordo di garanzia sottoscritto da Sace – gruppo italiano di gestione del credito – con la Banca di Sviluppo brasiliana Bndes (Banco Nacional de Desenvolvimento Economico e Social).

In questo periodo di recessione economica, investire nei mercati esteri rappresenta infatti un’interessante opportunità per la crescita e la competitività delle Pmi.

Alle aziende italiane e loro controllate o joint-venture che desiderano investire in un mercato strategico come quello del Brasile, i finanziamenti verranno erogati nella valuta locale e saranno garantiti da Sace.

Per primi contatti e informazioni sul mercato sudamericano, è operativo l’Ufficio di Rappresentanza Sace a San Paolo, per offrire un reale supporto alle aziende italiane presenti sul territorio.

La banca di sviluppo brasiliana, controllata dal Ministero dello Sviluppo, Industria e Commercio Estero, si sta impegnando nella crescita dell’economia del Brasile aprendo anche all’Italia, e fornendo finanziamenti a lungo termine. Un impegno che nel 2008 si è tradotto nella delibera impegni per un importo di circa 37 miliardi di euro, per un’esposizione totale a fine anno di circa 85 miliardi di euro.