Credito per Pmi: nuovi strumenti in Lazio

di Noemi Ricci

scritto il

Online Microcredito.lazio.it a supporto delle piccole imprese del Lazio. Intanto, dopo l'estate arriveranno nuovi incentivi per il potenziamento dei Confidi nella Regione e per favorire l'accesso al credito delle Pmi

In Rete il nuovo sito Microcredito.lazio.it voluto dalla Regione per incentivare l’accesso al capitale a supporto delle attività di piccola impresa sul territorio, in linea con i principi del premio Nobel per la pace bengalese Muhammad Yunus e del suo progetto di “micro-prestiti per micro-imprese”.

L’iniziativa sposa gli strumenti e gli obiettivi della filosofia di business di Yunus: crescere imprenditorialmente potenziando la fiducia e valorizzando il capitale sociale, leve di uno sviluppo sostenibile che dal basso punta in alto.

Suo sito sono disponibili tutte le informazioni sul Fondo per Microcredito istituito dalla Regione Lazio con la L.R. 10/06, le specifiche dei finanziamenti concessi, i soggetti interessati, le modalità di erogazione e restituzione del prestito.

Intanto, a margine dell’ultima assemblea di Confcommercio, ricordiamo che l’assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato del Lazio, Francesco De Angelis, ha annunciato un’importante novità che toccherà da vicino tutti i settori economici finora esclusi, come ad esempio quello del commercio e del turismo.

In particolare, si tratta dell’inserimento di uno specifico articolo nell’assestamento di bilancio – proposto dallo stesso assessore e approvato in questa occasione dalla Giunta – con cui la Regione incentiverà il potenziamento dei Confidi del Lazio e l’accesso al credito delle Pmi.

L’importate strumento si pone come obiettivo quello di dare ai commercianti una spinta in più, una sorta di iniezione di fiducia. L’assessore ritiene infatti che i Confidi siano fondamentali per garantire il miglioramento nel rapporto tra aziende e banche, spesso difficile soprattutto se parliamo di imprese di piccole dimensioni.

In pratica, ci si propone, da parte della Regione, di fornire alle piccole e medie imprese strumenti agili e concreti, che permettano loro non solo di sopravvivere ma di essere competitive nel mercato. Obiettivi fondamentali, questi, specie considerando il particolare periodo di crisi dei consumi che sta vivendo l’Italia in questo momento.

Altro punto cruciale per il sistema commerciale delle Pmi è il fattore della sicurezza: De Angelis ha annunciato per il dopo-estate l’emanazione di un nuovo bando per oltre tre milioni di euro di finanziamenti atti a coprire il 50% delle spese che le imprese sosterranno per rafforzare, adeguare ed installare sistemi di sicurezza anticrimine.