Incentivi per Pmi italo-ceche innovative

di Chiara Bolognini

scritto il

Piano Sviluppo d'Impresa: le Pmi ceche, anche interamente partecipate da aziende italiane, potranno usufruire del sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo regionale

Buone notizie per i partner italiani di Pmi di diritto ceco, anche con una partecipazione al 100%. Infatti, se hanno chiuso almeno due annualità fiscali e sono attive nel settore manifatturiero, le aziende potranno usufruire del sostegno previsto dal programma “Tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle piccole e medie imprese” che promuove la competitività sostenendo l’introduzione e l’espansione delle nuove tecnologie (hardware e software) nelle Pmi.

Scopo dell’intervento è il miglioramento dell’efficienza interna aziendale e delle relazioni verso l’esterno, nel rapporto tra cliente-fornitore, con la pubblica amministrazione e il mercato. Particolare attenzione è posta allo sviluppo equilibrato delle singole regioni e alla riduzione delle disparità territoriali.

La recente esperienza del Piano operativo “Industria e impresa” del periodo 2004-2006 ha mostrato come il rafforzamento delle piccole e medie imprese sul mercato richieda uno sforzo in termini d’investimento per l’innovazione tecnologica in impianti macchinari e in modo particolare in tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

L’iniziativa si inserisce nell’Asse II “Sviluppo d’impresa” del Piano operativo “Impresa e Innovazione” e durante l’intero periodo di applicazione si prevede di sostenere circa 8.000 progetti d’innovazione.

Lo strumento finanziario è il Fondo europeo di sviluppo regionale. Lo stanziamento previsto per l’intero periodo dell’Asse II è pari a 780.007.217 euro, di cui 663.006.134 euro di fonte comunitaria e 117.001.083 euro di fonte pubblica nazionale.

Sono ammessi ai finanziamenti progetti per l’introduzione e lo sviluppo di sistemi informatici atti a migliorare l’efficienza dell’impresa; sistemi informatici per lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie o il miglioramento di quelli esistenti; sistemi informatici per l’incremento dell’efficienza nella relazione fornitore-cliente e l’incremento delle infrastrutture tecniche e del software (connessioni a network e subcontraenti esterni; sviluppi applicativi nel campo della gestione sicura dell’informazione); outsourcing dei sistemi d’informazione o loro parti nelle imprese; sistemi d’informazione nelle piccole imprese in cui l’impiego attuale di queste tecnologie sia basso o nullo (connessioni ad alta velocità a Internet, creazione di siti Internet e supporto a presentazioni marketing dell’impresa e dei suoi prodotti e servizi ecc.).

La domande devono esser presentate compilando gli apposti moduli scaricabili dal sito Internet di riferimento o richiesti all’indirizzo e-mail info@czechinvest.org.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro