Brevetti, 2 nuovi regolamenti UE

di Marianna Di Iorio

scritto il

La Commissione europea ha stabilito due nuovi regolamenti per una migliore tutela della proprietà intellettuale delle imprese UE

La Commissione europea ha adottato due nuovi regolamenti, per sancire l’adesione della Comunità europea (CE) al Trattato di Ginevra dell’Accordo dell’Aja, relativo alla registrazione internazionale dei brevetti industriali.

Gli atti, adottati alcuni giorni fa, seguono l’adesione, avvenuta lo scorso 18 Dicembre, della Comunità europea al sistema internazionale di registrazione dei brevetti dell’Organizzazione mondiale della proprietà industriale (OMPI).

In questo modo, le imprese che hanno sede nei diversi Stati membri potranno ottenere, attraverso una sola richiesta, la protezione di un brevetto non solo in tutta l’Unione europea, ma anche negli altri Paesi che hanno firmato il trattato di Ginevra.

In particolare, il primo atto prevede delle modifiche al regolamento n. 2245/2002 per quanto riguarda le domande di registrazione e di rinnovo dei brevetti, i mezzi di comunicazione e le pubblicità relative alle registrazioni internazionali.

Il secondo testo modifica il regolamento n. 2246/2002 per quel che riguarda l’amministrazione delle tasse richieste per ottenere le registrazioni internazionali.

Secondo le parole di Charlie McCreevy, commissario europeo al Mercato interno, «il nuovo sistema potrebbe diventare operativo nell’UE entro il 1° Gennaio 2008». Le imprese, ha aggiunto McCreevy, potranno ottenere i brevetti «con meno burocrazia e a costi ridotti».