Occupazione e inclusione sociale: bando in Umbria

di Teresa Barone

scritto il

Bando per favorire la formazione e l’occupazione di soggetti svantaggiati in Umbria.

La Regione Umbria promuove un nuovo bando mirato a favorire l’occupazione di soggetti svantaggiati, precisamente adulti sottoposti a provvedimenti penali in carico agli Uffici di Esecuzione Penale Esterna dell’Umbria (UEPE) e giovani che fanno capo all’Ufficio di Servizio Sociale Minorile dell’Umbria (USSM).

=> Jobs Act: reale impatto su occupazione e contratti

Interventi

Attraverso il bando, la Regione incentiva l’attivazione di attività di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro, come anche di percorsi di inclusione lavorativa mediante tirocini extracurricolari.

Destinatari

Possono accedere al bando le cooperative sociali iscritte all’Albo regionale, associazioni ed enti di promozione sociale, fondazioni non bancarie attive nel settore dei servizi socio-assistenziali, Onlus e organizzazioni di volontariato, enti ecclesiastici, organismi di formazione pubblici o privati.

Domande

Le domande possono essere presentate da soggetti riuniti all’interno di Associazioni Temporanee d’Impresa (ATI) o Associazioni Temporanee di Scopo (ATS), entro il 28 febbraio 2016 e seguendo le indicazioni riportate nel bando.

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Umbria