Il Veneto premia l’innovazione

di Marianna Di Iorio

scritto il

La Regione Veneto ha stabilito un premio per le PMI e i centri di ricerca che si sono distinti in progetti innovativi e in risultati scientifici di rilevanza applicativa

Le piccole e medie imprese, i ricercatori e i dottori di ricerca del Veneto hanno tempo fino al 31 Luglio 2007 per presentare la domanda di partecipazione al “Premio Regionale per l’Innovazione 2007”.

Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Regione Veneto con la collaborazione della Business Plan Competition Start Cup Veneto.

Il bando prevede quattro categorie di premi: per prodotti industriali innovativi, per risultati scientifici di rilevanza applicativa, per tesi di dottorato e per la collaborazione fra i ricercatori e le imprese venete che hanno realizzato nuovi prodotti, processi o applicazioni tecnologiche.

Il premio è di 100mila euro: saranno assegnati 20mila euro per i vincitori delle prime tre categorie, mentre 40mila euro sono previsti per l’ultima categoria. Le proposte saranno valutate tra Agosto e Ottobre, mentre il premio verrà assegnato a Padova tra Novembre e Dicembre.

Alla presentazione del premio, avvenuta alcuni giorni fa, ha preso parte l’assessore regionale alle politiche dell’economia, dello sviluppo, della ricerca e dell’innovazione, Fabio Gava.

L’assessore è intervenuto affermando che «affrontare le sfide del futuro con un’innovazione senza ricerca è sempre più difficile e il Veneto punta a diventare in breve tempo una delle regioni più dinamiche a livello europeo nella ricerca e innovazione: per questo negli ultimi anni ha aumentato in maniera significativa gli sforzi e la destinazione di risorse in questo campo e il risultato è che la nostra regione, per quanto riguarda gli investimenti in innovazione e ricerca, fra settore pubblico, università e settore privato nel periodo 2000-2004 è cresciuto con ritmi percentuali (47,3%) molto più alti della media italiana (22,4%) e di quella europea (14,5%)».