Tratto dallo speciale:

Regole Covid sul lavoro, resta l’obbligo mascherina

di Redazione PMI.it

scritto il

Accordo sulla conferma dei Protocolli Covid sul lavoro: resta l'obbligo di mascherina e distanziamento, prossimo aggiornamento a giugno.

Confermato il testo del Protocollo Covid per i luoghi di lavoro, che prevede sempre l’utilizzo della mascherina negli ambienti condivisi: è il risultato dell’incontro del 4 maggio tra imprese, sindacati e Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico sulle regole anti Coronavirus dal 1° maggio al 30 giugno 2022.

=> Regole Covid da maggio: addio Green Pass

Dopo l’Ordinanza del Ministro della Salute che rimandava all’aggiornamento dei protocolli condivisi, bisognava decidere se e come aggiornarli rispetto a quelli sottoscritti ad aprile 2021, adeguandoli alle nuove disposizioni legislative ed alla fine dello stato d’emergenza, che ha portato ad eliminare una serie di obblighi ed anche il Green Pass.

Ebbene, le parti sociali hanno concordato nel mantenere la validità delle regole nei protocolli, fino a un prossimo momento di verifica che è stato previsto nel mese di giugno. Quindi, la regola da seguire negli ambienti di lavoro, in base ai protocolli appena confermati dalle parti, è la seguente:

in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto, è comunque obbligatorio l’uso delle mascherine chirurgiche o di dispositivi di protezione individuale di livello superiore. Tale uso non è necessario nel caso di attività svolte in condizioni di isolamento.

E’ poi previsto che, in ogni luogo di lavoro, «sulla base del complesso dei rischi valutati a partire dalla mappatura delle diverse attività dell’azienda, si adotteranno DPI (dispositivi di protezione individuale) idonei». Quindi, restano previsti anche tutti gli altri dispositivi, per esempio mascherine Ffp2, guanti o visiere che si dovessero ritenere necessarie in considerazione delle attività svolte. I protocolli prevedono anche altre regole, che continuano a dover essere seguite. Ad esempio, quelle in materia di smart working, turni e gestione delle aree comuni come mense o spogliatoi.

Sindacati e associazioni datoriali si sono trovate sostanzialmente d’accordo nel confermare la validità dei protocolli. Al termine dell’incontro del 4 maggio, la segretaria confederale della Cgil Francesca Re David ha definito «fondamentale che il Protocollo e i comitati continuino a svolgere il loro ruolo essenziale a fronte di una pandemia che non è purtroppo ancora finita».

=> Mascherine negli uffici pubblici: Circolare Brunetta

Per i dipendenti pubblici vale invece la Circolare ministeriale della Funzione Pubblica, che sostanzialmente prevede analoghe misure, con obbligo di mascherine sul lavoro negli ambienti condivisi e per chi sta a contatto con il pubblico.