Sanità: concorsi e stabilizzazioni

di Teresa Barone

scritto il

Si definitivo alla legge locale che impone nuove assunzioni nel comparto della sanità: concorsi e stabilizzazione precari.

Il Consiglio della Regione Lazio ha dato il via libera alla legge locale che sblocca l’assunzione di 5mila risorse nel comparto della sanità. Le assunzioni saranno attuate nell’arco di cinque anni con l’obiettivo di garantire un ricambio generazionale del personale attivo nel sistema sanitario regionale attraverso nuovi concorsi pubblici.

Assunzioni

Secondo la nuova normativa regionale, saranno organizzati concorsi pubblici e generate graduatorie a cui sarà possibile attingere per un periodo massimo di tre anni: superato questo lasso di tempo le stesse decadranno automaticamente, tuttavia questa normativa vale per le selezioni promosse dal 31 gennaio 2018.

La legge, che consentirà di inserire nei comparti della sanità regionale 3500 risorse, compresa la stabilizzazione dei lavoratori precari, non si sovrappone alle procedure di stabilizzazione in corso. Come ha spiegato il Presidente della Regione Nicola Zingaretti:

si apre una stagione di nuove assunzioni e nuovi concorsi per la sanità, cinquemila assunzioni nei prossimi anni, e soprattutto si apre la sanità a una nuova generazione; noi rischiavamo di tenere chiuse le porte della sanità della Regione e dei policlinici universitari: aprire una stagione di assunzioni programmate e nuovi concorsi è davvero una parte fondamentale della nuova sanità che vogliamo costruire.