Pmi Mezzogiorno, il MiSE stanzia 380 milioni di euro

di Roberto Rais

scritto il

Il Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di poter sostenere l’innovazione imprenditoriale all’interno delle Regioni meno sviluppate, e in concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, ha dato il via a due decreti con i quali disciplinare la concessione delle agevolazioni in favore dei grandi progetti di ricerca e di sviluppo sperimentare a valere sul PON Imprese e Competitività 2014/2020.

=> Nuovi fondi per le PMI del Sud

Stando a quanto si legge nei decreti, l’obiettivo dell’iniziativa è quello di sviluppare gli investimenti nelle regioni meno sviluppate del Sud Italia (rientrano in tale ambito Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in quelle definite “di transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna). Nel dettaglio, il programma ha il compito di stimolare la crescita economica delle piccole e medie imprese attraverso lo stanziamento di risorse economiche destinate a sostenere grandi progetti di ricerca industriale e di sviluppo, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, o al miglioramento di quelli esistenti, con lo sviluppo di tecnologie. A poter beneficiare dell’intervento potranno essere le imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni o servizi, imprese che esercitano attività di trasporto, imprese agro alimentari e centri di ricerca, iscritte al registsro delle imprese e non sottoposte a liquidazione volontaria o altre procedure concorsuali. Lo stanziamento è pari a 380 milioni di euro.

Per poterne sapere di più, vi consigliamo di consultare il seguente sito di riferimento.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali