Entratel e Fisconline: nuove regole di abilitazione

di Roberto Grementieri

scritto il

Stabilite, con provvedimento del 10 giugno 2009, le nuove modalità  di accesso ai servizi telematici.

Entratel. Per ottenere l’abilitazione al servizio occorre richiedere on line, attraverso il sito dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, il codice di pre-iscrizione che viene immediatamente attivato dopo aver fornito le informazioni richieste.
Entro trenta giorni dalla ricezione del codice, l’utente deve presentare domanda di abilitazione, corredata dalla relativa documentazione, ad un ufficio delle Entrate della regione dove possiede il proprio domicilio fiscale.

Gli utenti persone giuridiche, già  in possesso dell’abilitazione, devono comunicare all’Agenzia l’elenco dei propri gestori incaricati o attraverso una funzione disponibile sul sito dei servizi telematici riservata ai rappresentanti legali o negoziali, persone fisiche, registrati nell’Anagrafe tributaria, o presentando un apposito modulo, disponibile presso gli uffici delle Entrate o sul sito dei servizi telematici, all’ufficio che ha rilasciato l’abilitazione.
L’ufficio, dopo aver verificato la completezza e la veridicità  delle informazioni presentate dall’utente, rilascia l’attestazione di abilitazione al servizio, con un codice utile per prelevare le proprie credenziali dal sito dei servizi telematici.

Mi preme ricordare che gli utenti registrati al servizio Entratel non possono essere contemporaneamente abilitati a Fisconline.
Pertanto, chi fosse iscritto a entrambi i servizi deve richiedere la revoca dell’abilitazione a Fisconline presso un ufficio delle Entrate.

In tutti i casi, dal trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento, sarà  disabilitato automaticamente da Fisconline chi è già  abilitato a Entratel.
Gli utenti diversi dalle persone fisiche abilitati ai servizi Entratel o Fisconline comunicano, per ogni sede telematica, i nomi dei propri gestori incaricati o tramite apposita funzione sul sito dei servizi telematici o al competente ufficio delle Entrate.
Le regole sui gestori e gli operatori incaricati sono valide anche per gli utenti diversi dalle persone fisiche abilitati a Fisconline.

In questo caso, il codice pin assegnato scade il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ultima utilizzazione o, se non è stato mai impiegato, il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello del rilascio.