Bonus ricerca ai nastri di partenza: pronti per la gara telematica del 6 maggio

di Roberto Grementieri

scritto il

Conto alla rovescia per la richiesta del Bonus Ricerca: dalle 10.00 del 6 maggio scatta il Click Day per accedere al credito d’imposta agevolato, riservato alle aziende che hanno investito in attività  di ricerca e sviluppo.

Da diversi giorni è infatti online il software CreditoFRS, predisposto per inviare via Web il formulario necessario per la prenotazione del bonus ricerca.

Sollevati dall’onere della presentazione coloro che hanno concretizzato i loro piani a favore della ricerca e dello sviluppo esclusivamente nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2007 e che, al 31 dicembre 2008, avevano già  utilizzato tutto il credito.

La concessione del bonus è strettamente connessa alla disponibilità  dei fondi stanziati allo scopo e l’invio dell’istanza vale da prenotazione alla fruizione del credito.

L’ordine cronologico di arrivo delle domande risulterà  fondamentale, è infatti questo il criterio che adotterà  l’Amministrazione per riconoscere il beneficio.
Corsia preferenziale, in ogni caso, alle attività  già  in corso al 28 novembre 2008.

Soltanto in sequenza a queste, e sempre secondo l’ordine di arrivo, saranno esaminati gli investimenti che hanno preso il via a partire dal giorno successivo.

Doppio binario anche per la stesura della domanda.

Nel primo caso, infatti, potranno essere indicati in un unico FRS tutti i dati e i costi relativi ai progetti per i quali è richiesto il credito; nella seconda ipotesi, dovranno essere presentati tanti formulari quanti sono i piani elaborati.

Il modello FRS deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica al Centro operativo di Pescara (dalle 10 del 6 maggio) direttamente dal soggetto interessato o da un intermediario abilitato o, ancora, per i gruppi societari, attraverso una delle società  appartenenti al gruppo.