Esportare i contatti da GMail

di Agnese Bascià

scritto il

GMail è un Web client email molto versatile, ma manca ancora l’avviso di ricezione sulla posta, che per quanto possa essere eluso, a volte può tornare utile.

Se abbiamo raccolto tutti gli indirizzi di posta elettronica in liste e usiamo sempre GMail, non è detto che non possiamo usare le stesse liste di contatti anche su Outlook o altri client desktop di posta elettronica.

Basterà esportare questi contatti da GMail e importarli per esempio in Outlook, o esportarli semplicemente per conservarli come backup.

Senza installare alcuno script o add-on, GMail offre la funzione di esportazione dei contatti. Entriamo innanzitutto nella sezione “Contatti”. Qui possiamo organizzare tutti gli indirizzi in liste e poi esportare queste ultime, o esportare tutti i contatti senza ordine, ma nel loro complesso.

In alto a destra, nella finestra “Contatti”, troviamo il link Esporta; cliccandoci sopra si apre una finestra delle opzioni.

All’interno di essa settiamo il formato di esportazione ed eventualmente la/le lista/e da esportare.

Per quanto riguarda i formati, possiamo scegliere CSV di Google per importare i contatti in un altro account di Google; il formato CSV Outlook per importare i contatti nel client di Microsoft e infine il formato vCard per le applicazioni Apple.