Alcune azioni per ordinare i documenti di Google

di Agnese Bascià

scritto il

Quando si lavora e la mole dei dati cresce la cosa più importante è l’ordine: distinguere i file e classificarli diventa non solo una questione di praticità, ma un’operazione vitale.

Quando usiamo la suite di Google per creare documenti di testo o fogli di calcolo o altro materiale, possiamo organizzare tutti i file in cartelle, segnalare come speciali quelli che interessano maggiormente o esportarli in locale.

Entriamo in Google Docs, accediamo quindi all’home page dei nostri documenti e creiamo nuove cartelle: clicchiamo su “Nuovo | Folder”, rinominiamo la cartella e trasciniamo al suo interno i file desiderati.

Se vogliamo contraddistinguere i file più importanti o da tenere in evidenza, dalla home page dei nostri documenti, selezioniamo questi file (mettendo la spunta) e clicchiamo su “Altre azioni | Aggiungi a speciali”. Se il file da contraddistinguere è uno solo, basta cliccare sulla stellina accanto al file.

Per esportare il singolo file dai documenti online al proprio desktop, selezioniamo il file e clicchiamo su “Altre azioni | Esporta” e scegliamo il formato di esportazione fra Excel, OpenOffice.org e PDF.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito