Outlook: mantenere le impostazioni esportando il profilo di Windows

di Saverio Lipari

scritto il

Quando si cambia il pc, è possibile mantenere le vecchie impostazioni e salvare i dati del proprio profilo, senza essere così costretti a ricrearsi tutto da zero.

In Windows, dalla versione 2000 in poi, è disponibile una cartella, sotto la root principale (il disco C), che si chiama “Documents and Settings“, e che contiente tutti i profili degli utenti che si vanno ad autenticare sul pc, siano essi in dominio o in locale. Di default troveremo Defaul User e All User, più le cartelle di ogni utilizzatore del pc (quindi, se voi entrate in Windows come Mario Rossi, troverete una cartella che si chiamerà “Mario Rossi”).

Esportando questa cartella (“Mario Rossi”), oltre a salvare tutti i file presenti sul Desktop e nella cartella Documenti, avrete anche la possibilità di esportare il file pst del backup della posta di Outlook.

In questo modo avrete salvato sia le mail che i vostri account, e, una volta ripristinato Windows, non dovrete perdere del tempo a ricrearli. Una volta che Windows sarà di nuovo operativo non dovrete far altro che copiare la cartella del vostro profilo (“Mario Rossi”) sotto “C:Documents and settings” ed avviare Outlook.

Prima di fare ciò dovrete prima loggarvi con la vostra utenza (Mario Rossi), disconnettervi e connettervi con l’utenza di amministrazione per poter copiare la cartella. In questo modo sarete immediatamente operativi, perchè la posta, i contatti e l’account di posta saranno subito disponibili.