Word 2007: cosa è cambiato?

di Paola Campli

scritto il

Chi utilizza spesso il noto software di videoscrittura di casa Microsoft si starà chiedendo se passare alla recente versione 2007. Ma cosa c’è di diverso rispetto alle precedenti?

Molte cose sono cambiate, ce ne accorgiamo già dalla fase di installazione che chiede quali componenti installare per ogni software del pacchetto Office.

Numerose modifiche sono state apportate anche dal punto di vista grafico; la nuova interfaccia utente, oltre ad essere molto più curata, consente di accedere a ulteriori funzionalità nel momento in cui queste si rendono necessarie: si modifica dinamicamente in base al contesto; pertanto, se stiamo inserendo del testo in Word, vediamo quello che può interessare mentre digito il testo, se inseriamo una tabella, vediamo gli strumenti adatti a lavorare con una tabella, ecc.

Microsoft è riuscita a raggiungere il suo scopo: quello di raggruppare tutti i pulsanti in poco spazio, in base alle relative funzioni. Sfortunatamente per gli utenti abituati con l’interfaccia classica di Word, non sarà semplice prendere confidenza con i nuovi menù e i nuovi strumenti messi a disposizione. In molti si chiederanno: “Ma dove sono finiti i menù file e visualizza?”

Superata la fase iniziale di “riscoperta delle funzioni”, gli utilizzatori di Word potranno beneficiare di maggiori vantaggi e risparmio di tempo per la creazione dei loro documenti, avendo a disposizione gli strumenti giusti in base al contesto in cui si trovano.

Anche le estensioni sono cambiate, infatti, se prima i documenti venivano salvati in doc, ora l’estensione è diventata docx. Naturalmente non si tratta solo di un fatto estetico ma i nuovi formati di documenti hanno un nuovo standard basato sull’XML. Comunque, se questo nuovo formato non vi soddisfa, esistono le opzioni per disabilitarlo. Qualora poi dobbiate aprire un file nuovo con un Office vecchio, Microsoft ha messo a disposizione una patch da applicare al vostro software.

Numerose altre piccole funzioni sono state aggiunte, come la possibilità di pubblicare blog direttamente da Word, la condivisione di grafici e altri elementi con gli altri software del pacchetto office 2007, l’opzione di protezione dei documenti tramite firma digitale ecc.

Dopo aver fatto una panoramica sulle nuove funzionalità non ci resta che chiederci: Microsoft avrà curato anche la stabilità del sistema?