Fondi UE: in arrivo 100 mld per le PMI

di Francesca Vinciarelli

scritto il

In arrivo misure per l'accesso al credito capaci di portare fino 100 miliardi di euro ad 1 milione di PMI: le anticipazioni di Antonio Tajani sul vertice UE e sul programma di stanziamenti UE e BEI.

Focus sulle PMI in Europa, dove si sta per tenere il vertice UE. Qui i leader dei 27 Paesi Membri valuteranno una serie di proposte, elaborate dalla Commissione UE e dalla BEI a favore dell’accesso al credito delle piccole e medie imprese.

Si tratta di un pacchetto di proposte volte a favorire i finanziamenti alle PMI, partendo dai Fondi europei per arrivare ad ottenere un effetto leva fino a 100 miliardi di euro.

PMI: come ottenere un finanziamento UE

Ad anticipare i piani dell’UE in tema di accesso al credito delle piccole e medie imprese europee è stato il vicepresidente della Commissione UE, Antonio Tajani, durante la conferenza sulle PMI all’Europarlamento.

=> Leggi di più sull’Accesso al credito alle PMI

Per quanto riguarda le risorse, 10 miliardi di euro arrivano da Fondi strutturali e d’investimento europei; 420 milioni di euro dai programmi per PMI, ricerca e innovazione Cosme e Horizon 2020.

La proposta è stata formulata con tre opzioni diverse, con un sistema di pooling di risorse ed un effetto leva differente, poi saranno gli Stati Membri a scegliere tra le tre la soluzione migliore per il proprio sistema produttivo.

=>Leggi: Fondi UE alle PMI, nuove regole più snelle dal 2013

Gli effetti leva saranno diversi a seconda del tipo di strumento finanziario utilizzato e della sua struttura:

  • da 1 a 5 con 55-58 miliardi di euro a favore di 580mila PMI;
  • da 1 a 6 con 65 miliardi euro per 650mila PMI;
  • da 1 a 10 con 100 miliardi di euro a vantaggio di 1 milione di PMI.

Questa ultima opzione prevede la creazione di una struttura centralizzata per condividere i rischi mantenendo la ripartizione geografica, producendo così il massimo effetto leva.

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI