Crediti PA: incentivi alle imprese edili in Campania

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Campania mette a disposizione 150 milioni di euro per finanziare la liquidità delle imprese che vantano crediti nei confronti della PA.

La Regione Campania ha dato l’approvazione per il finanziamento delle richieste di cessione crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni da parte delle imprese edili: un plafond di 150 milioni di euro servirà infatti per liquidare i crediti delle aziende attive nell’edilizia, vantati nei confronti degli enti locali.

Finanziamenti per liquidità PMI

Le imprese edili della Campania hanno tempo fino al 26 aprile 2012 per fare le richieste di cessione crediti, esaminate da un ufficio di coordinamento e accettazione, composto da tre membri selezionati dalla Regione.

«Il comitato dovrà verificare e controllare che l’ordine di soddisfacimento delle pretese creditorie si esplichi attraverso un meccanismo governato dalla par condicio creditorum e garantisca la regolazione delle spettanze oggetto di certificazione fino al completo esaurimento del plafond.

Nell’utilizzo del plafond verranno privilegiati accordi che consentano la realizzazione di una economia sui costi previsti dall’operazione o addirittura una riduzione del debito originario seguendo il criterio del maggior vantaggio per la Regione Campania.»

La finalità degli investimenti regionali è quella di rilanciare l’occupazione e attivare investimenti sul territorio da parte delle aziende che beneficeranno dei contributi: i 150 milioni di euro saranno in ogni caso suddivisi e messi a disposizione in tre scaglioni differenti, a seconda dell’ente locale di riferimento.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso