Tratto dallo speciale:

Finanziamenti: Mediocredito e SACE per PMI digitali e green

di Anna Fabi

Pubblicato 13 Marzo 2024
Aggiornato 19:34

SACE e Mediocredito finanziano le imprese, in particolare le PMI, che investono nella transizione verde e digitale: credito garantito per la crescita.

Gruppo Mediocredito Centrale e SACE hanno siglato una partnership per la concessione di finanziamenti garantiti alle PMI (Piccole e Medie Imprese) che pianificano investimenti strategici nel digitale e per la transizione green.

L’accordo consentirà alle imprese clienti di accedere a linee di credito a medio-lungo termine per finanziare progetti finalizzati al raggiungimento degli obiettivi delineati nel “Green New Deal” italiano.

Garanzia SACE per gli investimenti

Con la garanzia offerta da SACE, BdM Banca, Cassa di Risparmio di Orvieto e la Capogruppo Mediocredito Centrale potranno erogare prestiti fino a 50 milioni per singolo progetto.

Con durate che variano dai 2 ai 20 anni, e che includono un possibile preammortamento fino a 3 anni, si concede credito per promuovere la doppia transizione verde e digitale e, in generale, la crescita aziendale e lo sviluppo territoriale italiano.

Come funzionano i finanziamenti agevolati

Il finanziamento con garanzia SACE Green offre una copertura dell’80% su capitale e interessi per investimenti relativi a mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, protezione acque e risorse marine, economia circolare, prevenzione e riduzione dell’inquinamento, protezione e ripristino biodiversità ed ecosistemi. I prestiti sono destinati a tutte le aziende italiane, di qualsiasi dimensione con fatturato fino a 500 milioni di euro.

Il finanziamento con garanzia SACE Futuro offre invece una copertura del 70% su capitale e interessi per investimenti strategici per favorire la crescita delle imprese in Italia e sui mercati globali, l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, nonché investimenti in infrastrutture prioritarie, sociali, energetiche, idriche o digitali. Questi prestiti sono destinati a tutte le aziende italiane, in particolare alle PMI.

Focus su PMI e Messogiorno

Cristiano Carrus, Amministratore Delegato di BdM Banca – Gruppo Mediocredito Centrale, ha sottolineato l’importanza di questi accordi, che offrono un boost in particolare al tessuto imprenditoriale del Mezzogiorno nonché a tutto il sistema produttivo nazionale.

Daniela Cataudella, Head of Dynamic Business Solutions SACE, ha invece ribadito l’impegno di SACE nel supportare le PMI italiane, pilastro del loro piano industriale INSIEME2025 evidenziando l’importanza delle collaborazioni con gli istituti finanziari italiani, compreso Mediocredito Centrale, per rafforzare l’innovazione e la transizione verde.