Tratto dallo speciale:

Contributi per la promozione dei marchi all’estero, domande dal 27 dicembre

di Anna Fabi

Pubblicato 25 Dicembre 2023
Aggiornato 17:33

Contributi per la promozione all’estero dei marchi collettivi e di certificazione: domande dal 27 dicembre al 23 gennaio, tutte le istruzioni.

Ai nastri di partenza il bando MIMIT per la promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione: le richeste di contributo si possono presentare dal 27 dicembre al 23 gennaio.

L’agevolazione è concessa per la realizzazione di un progetto già registrato al momento della presentazione della domanda.

Bando promozione di marchi all’estero

Le agevolazioni sono concesse fino ad un massimo di 150mila euro, per realizzare iniziative di promozione da concludersi entro sei mesi dal finanziamento. I contributi sono concessi nella misura del 70% delle spese ammissibili.

Come beneficiari degli incentivi, l’avviso del Ministero delle Imprese e del Made in Italy individua associazioni di categoria, consorzi di tutela (art. 53 della legge 24 aprile 1998, n.128) ed organismi di tipo associativo o cooperativo.

Al momento della domanda, devono essere titolari di un marchio collettivo o di certificazione, oppure essere in possesso di idoneo titolo per l’uso e/o la gestione di un marchio collettivo o di certificazione già registrato.

Come fare domanda

La misura è gestita da Unioncamere, a cui vanno inoltrate le richieste di contributo. I criteri di assegnazione e le modalità di inoltro delle istanze sono riportate nel decreto direttoriale del 13 novembre 2023.

È possibile presentare una sola domanda per ciascun marchio collettivo o di certificazione registrato. Il progetto deve essere concluso entro 6 mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione.

Sono ammissibili le spese sostenute per acquisizione di servizi specialistici esterni riferite a titoli di spesa emessi dal 2 ottobre 2023. L’importo minimo di agevolazione richiesta è pari a 20mila euro.

La modulistica si può scaricare dal sito www.marchicollettivi2023.it

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi promuove tale iniziativa mettendo in campo risorse finanziarie (di cui al Decreto Direttoriale Marchi Collettivi 2023) che ammontano a € 2.365.389,00.

Iniziative ammissibili

INIZIATIVE
INIZIATIVA A Fiere e saloni internazionali
INIZIATIVA B Eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali
INIZIATIVA C Incontri bilaterali con associazioni estere
INIZIATIVA D Seminari in Italia con operatori esteri e all’estero
INIZIATIVA E Azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso GDO e canali on-line
INIZIATIVA F Creazione di comunità virtuali a supporto del marchio