Tratto dallo speciale:

Tax Credit Librerie: domanda per il bonus dall’11 settembre

di Alessandra Gualtieri

4 Settembre 2023 09:30

Bonus Librerie fino a 20mila euro in compensazione sulle spese sostenute per i tributi locali degli esercizi commerciali: guida alla domanda e scadenze.

Il tax credit librerie a copertura delle spese sostenute nel 2022 è ormai alle porte. È possibile presentare domanda a partire dalle ore 9:00 dell’11 settembre fino alle 12:00 del 31 ottobre 2023.

Le istanze si inoltrano attraverso il portale dedicato (al seguente link: https://taxcredit.librari.beniculturali.it/sportello-domande/), dopo aver effettuato la registrazione.

Ricordiamo che anche coloro che hanno già ottenuti in passato il bonus librai devono rinnovare l’abilitazione al portale.

A chi e destinato il Bonus Librerie

Questo beneficio, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018 (articolo 1, commi da 319 a 321), è rivolto ai venditori al dettaglio di libri nuovi o usati in esercizi specializzati, con particolare attenzione ai piccoli librai.

Il bonus arriva fino a 20mila euro per le librerie indipendenti non appartenenti a gruppi editoriali, mentre per tutti gli altri il massimo è di 10mila euro.

Il credito d’imposta è comunque parametrato sui tributi locali pagati effettivamente.

Come si calcola il contributo

Il credito d’imposta è calcolato, per ogni punto vendita, basandosi sulle spese sostenute per i locali in cui l’attività agevolata viene svolta.

Queste comprendono ad esempio IMU e TARI, imposta sulla pubblicità, tassa per l’occupazione del suolo pubblico, locazione (al netto dell’IVA), mutui e contributi previdenziali e assistenziali versati per il personale dipendente.

Le regole per l’assegnazione del credito sono contenute nell’allegato al decreto 23 aprile 2018: nella Tabella 1 è indicato il massimale per ogni voce di spesa, nella Tabella 2 la percentuale per la quantificazione del bonus spettante.

I requisiti per l’accesso al credito fiscale

Per accedere al beneficio è necessario avere la sede legale all’interno dello Spazio economico europeo, residenza fiscale o stabile organizzazione in Italia legata all’attività commerciale agevolata e classificazione Ateco principale 47.61 (libri nuovi) o 47.79.1 (libri usati).

Utilizzo del Bonus

Il credito d’imposta può essere utilizzato solo in compensazione presentando il modello F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate (codice tributo6894“).

Il contributo ricevuto deve essere indicato sia nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di riconoscimento del credito sia in quella relativa al periodo di imposta in cui la somma è utilizzata.

Per i dettagli, è disponibile una guida alla compilazione della domanda sul sito della direzione generale Biblioteche e Diritto d’autore. Per informazioni, è possibile inviare una email a taxcreditlibrerie@cultura.gov.it.