Bonus Sud 2022: nuove regole e modello per gli incentivi

di Redazione PMI.it

scritto il

Bonus Sud e ZES, nuovo modello dal 7 giugno per la domanda di credito d'imposta per investimenti produttivi: recepite le novità 2022 sull'incentivo.

Per beneficiare del credito d’imposta fino al 20% per gli investimenti realizzati nel Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo) e per quello fino al 45% nelle ZES (Zone Economiche Speciali) di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo) è necessario presentare all’Agenzia delle entrate un’apposita comunicazione, utilizzando il nuovo modello CIM17 da poco aggiornato dall’Agenzia delle Entrate.

La nuova versione si utilizza per le comunicazioni inviate dal 7 giugno 2022 e riguarda gli investimenti realizzati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 e le comunicazioni di rettifica o rinuncia ai crediti richiesti in precedenza.

Il nuovo modello (approvato con provvedimento n. 107620/2022 del 6 aprile 2022) recepisce le novità di legge sui crediti fiscali per gli investimenti a favore delle imprese che acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni e nelle aree indicate tenendo conto della nuova Carta degli aiuti a finalità regionale 2022-2027.

La trasmissione telematica del modello si effettua tramite il software Creditoinvestimentisud (CIM17), disponibile sul sito web delle Entrate, in versione aggiornata sempre dal 7 giugno 2022.

=> Agevolazioni ZES anche per attività già operative

Fino al 6 giugno 2022, per la fruizione dei crediti d’imposta per investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2021 nel Mezzogiorno e nelle ZES e per quelli effettuati fino al 31 dicembre 2020 nei comuni del Sisma Centro-Italia va utilizzata la precedente versione del modello.