PMI turistico-ricettive: incentivi al digitale

di Redazione PMI.it

scritto il

Bando per promuovere investimenti innovativi in ambito digitale nel settore ricettivo turistico attraverso la concessione di incentivi alle PMI.

È attivo in Veneto il bando per l’erogazione di contributi volti a promuovere investimenti innovativi in ambito digitale nel settore ricettivo turistico, iniziativa mirata a favorire la ripresa della domanda turistica dopo l’emergenza generata dal Covid-19.

=> PMI venete: contributi per acquisto DPI

L’iniziativa ha come obiettivo la promozione del comparto turistico locale, incentivando l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa in modo da consentirne la rigenerazione e il riposizionamento. Destinatarie dei contributi, infatti, sono le PMI turistico-ricettive che sosterranno nuove spese per promuovere interventi innovativi finalizzati alla digitalizzazione dell’impresa e della struttura ricettiva. I costi devono riguardare:

  • attività di acquisto/consulenza hardware/software per videoconferenze, sistemi e soluzioni per lo smartworking e il telelavoro, IoT, cloud, fog e quantum computing, cyber security, risk management e business continuity, intelligenza artificiale e machine learning, navigazione immersiva, interattiva e partecipativa, sistemi di pagamento mobile e/o via Internet, soluzioni tecnologiche digitali per favorire forme di distanziamento sociale;
  • interventi volti a favorire la connettività a banda ultra-larga per l’impresa ricettiva;
  • interventi di aggiornamento del sito web della struttura ricettiva alle principali lingue degli ospiti della destinazione e/o adeguamento a standard di sicurezza, interoperabilità e accessibilità;
  • adozione di software di performance su occupazione posti letto/camere, ADR, REVPAR utilizzabile anche a livello di destinazione;
  • adozione, da parte delle strutture ricettive complementari e in ambienti naturali di software per la trasmissione contestuale dei dati relativi alla statistica turistica, ai dati di PS relativi agli ospiti della struttura ricettiva e ai dati relativi all’imposta di soggiorno ove applicata nella destinazione.

I contributi erogati potranno coprire il 100% delle spese sostenute, fino a un importo massimo di 6mila euro. Le domande possono essere presentate dal 25 novembre al 23 dicembre 2020.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali