Filiera agroalimentare: servizi e contributi

di Redazione PMI.it

scritto il

Risorse economiche e sostegno al settore agroalimentare attraverso iniziative rivolte ai progetti di filiera organizzata.

La Regione Lazio ha approvato una nuova misura volta a sostenere il settore agroalimentare, in particolare i progetti di filiera organizzata. Con un plafond di risorse pari a 1.050.000 euro, la Regione si propone di potenziare e valorizzare le diverse filiere produttive agroalimentare attive sul territorio.

=> Agroalimentare e digitale: binomio vincente

Beneficiari

Beneficiari della misura sono i Soggetti Capofila dei partenariati che intendono costituirsi in “filiera organizzata”, così come i Soggetti Capofila che hanno partecipato al bando della Misura 16.10 del 2017. La filiera organizzata deve essere costituita:

  • realizzando un’adeguata attività di animazione e informazione per garantire la massima diffusione delle opportunità legate alla filiera;
  • sottoscrivendo un Accordo di Filiera tra i partecipanti, sia diretti che indiretti, chiarendo ruoli, principi e definendo operazioni e progetti attivati;
  • presentando un Progetto di Filiera Organizzata.

Contributi

Sono previsti contributi economici pari al 100% delle spese sostenute, con un costo massimo ammissibile per progetto pari a 100.000 euro e non superiore a 3.000 euro per soggetto cooperante. Tutti i dettagli del bando sono pubblicati sul sito di LazioEuropa.