Microsoft Office: la nuova suite

Si rinnova la suite Office di Microsoft, mentre la versione 2007 non verrà più supportata: ecco tutte le novità.

Microsoft rinnova la propria piattaforma Office puntando ancora una volta sull’ottimizzazione software basata sulla filosofia Software-as-a-Service (SaaS). L’arrivo della preview della release Microsoft Office 2019 è prevista per il secondo semestre 2018 con una serie di novità che affiancheranno update e miglioramenti delle già note applicazioni Word, Excel, PowerPoint e Outlook presentate in anteprima al Keynote 2017, alle quali verranno affiancate anche le versioni server di Exchange, SharePoint e Skype for Business.

=> Microsoft Office: le novità

Microsoft Office 2019 offre diverse ottimizzazioni per chi utilizza la suite in un contesto aziendale in ottica di produttività e cooperazione, oltre a nuove opzioni di utilizzo per i sistemi touchscreen con supporto Microsoft Pen. Tra i miglioramenti introdotti citiamo ad esempio quelli relativi ad Excel che introduce nuove formule aggiornate e sistemi di rappresentazione grafica moderni ed indirizzati alla visualizzazione in chiaro dei dati in analisi, o quelli relativi a Powerpoint che integra feature esclusive dedicate al morph ed allo zoom già a disposizione degli utenti Office 365.

In vista di questi aggiornamenti Microsoft ricorda che a partire dal prossimo 10 ottobre, a 10 anni dal suo rilascio, la versione 2007 di Office non verrà più supportata, ovvero la casa di Redmond non fornirà alcuna nuova funzionalità, risoluzione di problemi e aggiornamenti della sicurezza per i software inclusi in tale release. In più a partire dal 31 ottobre Microsoft Outlook 2007 non potrà più connettersi alle caselle di posta elettronica account registrati su Office 365.

=> Digitale PMI: nuova squadra per Microsoft 

Un cambiamento importante per molte aziende che ancora utilizzano questa fortunata versione della suite Microsoft, ora però sostituita da versioni che puntano a tecnologie maggiormente innovative, sempre più apprezzate e utilizzate dalle aziende, e ad un approccio completamente integrato con la piattaforma cloud Microsoft Azure e distribuito con il nuovo nome di Microsoft Office 365. Per ragioni di sicurezza è dunque consigliabile effettuare l’aggiornamento a Microsoft Office 365 e Office 365 login.

X
Se vuoi aggiornamenti su Microsoft Office: la nuova suite

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy