Condono Fiscale

Voluntary bis, software e istruzioni

Voluntary Disclosure Adesioni alla voluntary disclosure bis entro il 31 luglio: per risolvere i dubbi sulle novità intervenute con la riapertura dei termini, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare 19/E, vademecum con i dettagli su procedura, autoliquidazione somme dovute, sanzioni, obblighi dichiarativi, effetti penali. Il riferimento normativo è l'articolo 7 del decreto legge 193/2016 (decreto fiscale collegato alla Legge di Stabilità 2017). => Voluntary bis, modello e istruzioni Domanda La voluntary bis consente di regolarizzare capitali detenuti all'estero sanando irregolarità...

Rottamazione liti: domanda di sospensione processo

Condono liti pendenti Tra le novità della manovra correttiva della Legge di Stabilità 2017 anche il mini condono (rottamazione) delle liti fiscali pendenti in ogni grado di giudizio o per atti impugnati davanti a Commissioni Tributarie e Corte di Cassazione. Potranno essere "rottamati" gli atti con ricorso contro le Entrate, depositato presso la CTP entro dicembre 2016 e non ancora definitivo (articolo 11, Dl 24 n. 50/2017), per il quale è ora possibile presentare istanza di sospensione del processo in corso.  Sono invece escluse dalla “rottamazione” le controversie pendenti su aiuti di Stato e IVA e...

Liti fiscali: le escluse dalla sanatoria

Giustizia Con la manovra correttiva della Legge di Stabilità 2017 (Art. 11 Dl n. 50/2017) ha preso il via anche la definizione agevolata delle liti fiscali pendenti, ma non tutte le controversie tributarie potranno tuttavia essere “rottamate”. Alcuni limiti imposti dalla norma rischiano di minare l'efficacia della disposizione, riducendo al minimo i casi di adesione. => Condono fiscale per liti pendenti Quelle che potranno essere rottamate sono le controversie pendenti in ogni stato e grado del giudizio in cui è parte l’Agenzia delle Entrate, instaurate entro il 31 dicembre 2016 e non...

Condono fiscale per liti pendenti

Liti fiscali Cassazione Dopo voluntary bis e rottamazione cartelle esattoriali (Equitalia e non solo), arriva la sanatoria fiscale per liti pendenti in ogni grado di giudizio o per atti impugnati davanti a Commissioni Tributarie e Corte di Cassazione. Potranno essere rottamati gli atti con ricorso contro le Entrate, depositato presso la CTP entro dicembre 2016 e non ancora definitivo. Ai fini della determinazione degli importi da pagare, la definizione agevolata delle controversie tributarie terrà conto del solo atto impositivo, senza considerare l'esito di eventuali sentenze di primo e secondo grado....

DEF e manovra bis: misure per PMI e lavoro

Schermata del 2017-04-12 11-46-34 Split payment IVA per un numero maggiore di soggetti, sanatoria liti fiscali pendenti, interventi per le PMI (equity crowdfunding, start-up), misure per il lavoro (premi produttività e contrattazione decentrata), riordino agevolazioni (compresa l'ACE) e compensazioni fiscali, tassa Airbnb per affitti brevi, aumento accise tabacchi, taglio missioni ministeriali: sono le principali misure della manovra bis da 3,4 miliardi di euro (lo 0,2% del PIL), chiesta dall'Europa per correggere i conti pubblici e approvata dal CdM assieme al DEF 2017 (documento di economica e finanza che alza le...

Condono fiscale e detrazione IVA

Sentenza Cassazione Niente detrazione IVA sui crediti senza la dichiarazione dei redditi, anche con adesione a condono fiscale: lo ribadisce la Corte di Cassazione con la sentenza 22747/2016 relativa alla sanatoria fiscale prevista dalla Finanziaria 2003.  Secondo il Fisco, domanda di condono fiscale e dichiarazione integrativa non comprovano la sussistenza del credito nel periodo di omessa dichiarazione: di conseguenza non legittimano la detrazione IVA. La Cassazione ha dunque stabilito che il punto fondamentale riguarda la documentazione presentata a sostegno della legittimità della...

Rottamazione cartelle, assistenza dai CAF

CAF Per aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali è possibile rivolgersi ai CAF: i centri per l'assistenza fiscale hanno raggiunto un accordo con l'Agenzia delle Entrate per fare da intermediari nelle operazioni di definizione agevolata introdotta con decreto collegato alla Legge di Stabilità. Si tratta di un condono sui costi accessori dei debiti affidati agli agenti della riscossione fra il 2000 e il 2016. I CAF forniscono assistenza nell'elaborazione della domanda, possono essere delegati alla gestione dell'intera pratica di rottamazione cartelle e si propongono...

Condono fiscale, in arrivo rottamazione liti

Fisco Potrebbe arrivare presto un nuovo condono fiscale volto a ridurre le quasi 470mila liti con il Fisco ancora pendenti tra CTP e CTR a fine 2016: una sorta di rottamazione delle liti fiscali analoga alla rottamazione delle cartelle delle somme a ruolo. In realtà, quindi, più che di un condono si tratterebbe dunque di una definizione agevolata dei contenziosi, che a quanto pare sarebbe attualmente allo studio del Governo. Un intervento di questo tipo era già atteso nella delega fiscale, poi però non vi aveva trovato posto. Un semi-condono fiscale, perciò, sulla falsa riga di...

Rottamazione cartelle già in rateazione

equitalia2 La rottamazione cartelle Equitalia prevista dal decreto collegato alla Legge di Bilancio 2017 è accessibile anche a contribuenti che hanno già chiesto rateazioni, ma le regole cambiano a seconda che il piano concesso dall'agente di riscossione sia ancora in corso oppure sia già decaduto: vediamo esattamente cosa prevede il decreto fiscale collegato alla Legge di Stabilità 2017 in materia di rottamazione cartelle esattoriali in presenza di piani di rateazione, presenti o passati. => Rottamazione: il modulo Equitalia Le regole sono contenute nel comma 8 dell'articolo 6 del decreto...

Rottamazione cartelle: il modulo Equitalia

Rottamazione Online il modulo di domanda per la rottamazione delle somme accessorie nelle cartelle Equitalia, sanatoria prevista dal decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2017: l'agente della riscossione ha reso disponibili i moduli di adesione sul suo sito web e presso tutti gli sportelli sul territorio. I contribuenti hanno tempo fino al 23 gennaio 2017 per presentare istanza di definizione agevolata, via posta elettronica oppure presso le sedi Equitalia, che entro il 24 aprile 2017 comunicherà importi dovuti e bollettini di pagamento. => Scarica il Modello DA1 La compilazione...

X
Se vuoi aggiornamenti su Condono fiscale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy